Traccia corrente

Titolo

Artista

Show attuale

Buongiorno radio

06:31 06:55

Show attuale

Buongiorno radio

06:31 06:55

Background

Laudato Sì: l’ecologia al servizio del bene comune

Scritto da il 12 Aprile 2020

Laudato Sì: l’ecologia integrale di papa Francesco, indica la strada per una rinnovata antropologia che sia subalterna unicamente al bene comune.

«…A ciò si aggiunge il problema che gli obiettivi di questo cambiamento veloce e costante non necessariamente sono orientati al bene comune e a uno sviluppo umano, sostenibile e integrale. Il cambiamento è qualcosa di auspicabile, ma diventa preoccupante quando si muta in deterioramento del mondo e della qualità della vita di gran parte dell’umanità».

I cambiamenti repentini e veloci, iniziati con la Rivoluzione Industriale hanno attraversato le assurde e feroci guerre del Novecento. In particolare la seconda guerra mondiale si concluse con l’esplosione di due bombe atomiche causando milioni di morti. La mia generazione è nata con l’incubo atomico. La conclusione della guerra fredda, nel 1989 con il simbolo della caduta del muro di Berlino, ha suscitato tante speranze, ma aperto nuovi scenari inauditi e pericolosi. Si calcola che dall’invenzione della bomba atomica ci siano state più di 2050 esplosioni, di cui più di 500 nell’atmosfera.

 

Laudato Sì: gli effetti sul pianeta delle esplosioni atomiche

Laudato Sì

I ragazzi di via Panisperna

Coloro che scoprirono l’energia atomica, i cosiddetti “ragazzi di via Panisperna”, Enrico Fermi in testa, certamente non avrebbero mai pensato che gli esperimenti che stavano conducendo nel cortile di un antico palazzo romano avrebbero portato tanto dolore e tanta distruzione. Risulta che, in questo momento, sul suolo italiano siano presenti più di 70 bombe nucleari. Venti di queste sarebbero conservate nel bresciano e cinquanta nel bunker USA di Aviano. Una presenza che costa cara, con rischi, problemi di spesa e accordi tenuti segreti. Quale effetto possono avere avuto sul pianeta le circa 2000 esplosioni atomiche nel mondo? Certamente non hanno avuto un effetto positivo sul clima e sostenere il contrario appare un atteggiamento irresponsabile, e anche un po’ ingenuo.

Laudato Sì: la globalizzazione del paradigma tecnocratico

Oltre a questi eventi che hanno certamente influenzato gli equilibri e l’ecosistema terrestre, il mondo ha assistito, spesso inerme, a una serie di cambiamenti e di interventi tollerati, o addirittura applauditi, nel nome del progresso. Papa Francesco scrive a proposito della globalizzazione del paradigma tecnocratico:

“L’intervento dell’essere umano sulla natura si è sempre verificato, ma per molto tempo ha avuto la caratteristica di accompagnare, di assecondare le possibilità offerte dalle cose stesse. Si trattava di ricevere quello che la realtà naturale da sé permette, come tendendo la mano. Viceversa, ora ciò che interessa è estrarre tutto quanto è possibile dalle cose attraverso l’imposizione della mano umana, che tende a ignorare o a dimenticare la realtà stessa di ciò che ha dinanzi. Per questo l’essere umano e le cose hanno cessato di darsi amichevolmente la mano, diventando invece dei contendenti. Da qui si passa facilmente all’idea di una crescita infinita o illimitata, che ha tanto entusiasmato gli economisti, i teorici della finanza e della tecnologia. Ciò suppone che la menzogna circa la disponibilità infinita dei beni del pianeta, che induce a “spremerlo” fino al limite e oltre il limite. Si tratta del falso presupposto che «esiste una quantità illimitata di energia e di mezzi utilizzabili, che la loro immediata rigenerazione è possibile e che gli effetti negativi delle manipolazioni della natura possono essere facilmente assorbiti”.

In questa cornice s’inserisce il conflitto fra chi aspira al benessere e chi difende il proprio, diventato il paradigma di questo secolo.

Don Domenico Repice 


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *



Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookie tecnici necessari: %s.
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Per motivi di perfomance, utilizziamo Cloudflare come rete CDN. Questo salva un cookie "__cfduid" per applicare le impostazioni di sicurezza per ogni client. Questo cookie è strettamente necessario per le funzionalità di sicurezza di Cloudflare e non può essere disattivato.
  • __cfduid

Utilizziamo Quform Plugin per tutti i moduli di contatto sul nostro sito web. Questo memorizza un token di sicurezza.
  • quform

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
REPLACE_WITH_VARVY_SCRIPT