Traccia corrente

Titolo

Artista

Show attuale

Luceverde

15:33 15:34

Show attuale

Luceverde

15:33 15:34

Background

Laudato Sì. Nuovi spazi per nuove comunità

Scritto da il 7 Giugno 2020

Laudato Sì: quando l’architettura e l’urbanistica sono al servizio dell’uomo per definire nuovi spazi per nuove comunità.

La risposta di Bernardo Secchi, famoso architetto urbanista scomparso di recente è che «Oggi più che in passato, nelle grandi aree metropolitane, le disuguaglianze saltano agli occhi e strategie di distinzione ed esclusione sono state favorite dallo stesso progetto urbanistico. Bisogna tornare a riflettere sulla struttura spaziale della città, riconoscere l’importanza che nel costruirla ha la forma del territorio. Tornare a conferire agli spazi urbani una maggiore e più diffusa porosità, permeabilità e accessibilità; disegnarli con ambizione, tenendo conto delle città che ci hanno preceduto e ragionare di nuovo sulle dimensioni del collettivo.»

Laudato Sì: le relazioni umane al centro delle comunità

La risposta di Francesca Guidotti, presidente della Rete Italiana Villaggi Ecologici è negativa, afferma infatti la Guidotti «La soluzione abitativa non è condizione sufficiente. Oltre a quella è necessario attivare un processo di cura delle relazioni sociali e di adozione di buone abitudini. Sottovalutare il ruolo delle relazioni umane rischia di creare condomini identici a quelli attuali, con la sola differenza di possedere un bellissimo impianto a risparmio energetico. […] Oggi il senso di appartenenza, soprattutto di tipo tradizionale, è in declino. Eppure è un aspetto fondamentale dell’esistenza umana, ed è necessario formulare nuovi patti di convivenza, capaci di soddisfare il nostro bisogno di riconoscerci in una comunità senza che questo ci venga imposto, ma come scelta consapevole»

laudato sì

Un esempio di Cohousing

Alcune idee in proposito potrebbero essere: la costituzione di un comitato sull’ecosostenibilità e l’adozione  di una relativa Road Map su base comunale o a livello di comitati civici o consigli pastorali delle parrocchie, delle conferenze sul tema dell’alimentazione e nutrizione biologica, il recupero delle aree verdi comunali o dei territori delle Chiese, la sensibilizzazione dei giovani alle tematiche dell’Ecologia Integrale, l’avvicinamento delle persone disagiate all’orticoltura su aree della Parrocchia, delle iniziative di Economia circolare da attivare su base imprenditoriale sociale, il dialogo con i comitati civici e il Municipio di appartenenza per la ridestinazione di aree verdi del quartiere, delle iniziative di integrazione e inclusività delle fasce sociali disagiate, aiutandole a prendere di nuovo contatto con la realtà del territorio, in maniera condivisa e favorendo i rapporti intergenerazionali, come ad esempio il Cohousing inclusivo studenti-anziani.


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *



Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookie tecnici necessari: %s.
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Per motivi di perfomance, utilizziamo Cloudflare come rete CDN. Questo salva un cookie "__cfduid" per applicare le impostazioni di sicurezza per ogni client. Questo cookie è strettamente necessario per le funzionalità di sicurezza di Cloudflare e non può essere disattivato.
  • __cfduid

Utilizziamo Quform Plugin per tutti i moduli di contatto sul nostro sito web. Questo memorizza un token di sicurezza.
  • quform

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
REPLACE_WITH_VARVY_SCRIPT