Traccia corrente

Titolo

Artista

Show attuale

Show attuale

Background

Laudato Sì: il Cohousing, esperienza di ecologia integrale cittadina

Scritto da il 31 Maggio 2020

Laudato Sì: una delle esperienze più riuscite di ecologia integrale cittadina e di sostenibilità ambientale è l’esperienza del Cohousing o Coresidenza

Una esperienza più cittadina nell’ambito dell’Ecologia Integrale e’ costituita dal cosiddetto Cohousing. Ma che cos’è?

Il termine cohousing è utilizzato per definire degli insediamenti abitativi composti da alloggi privati corredati da ampi spazi comuni (coperti e scoperti) destinati all’uso comune e alla condivisione tra i cohousers. Tra i servizi Laudato Sì collettivi vi possono essere ampie cucine, lavanderie, spazi per gli ospiti, laboratori per il fai da te, spazi gioco per i bambini, palestra, piscina, internet caffè, biblioteca e altro.

Le abitazioni private sono di solito di dimensioni più limitate rispetto alla media delle normali abitazioni (più piccole dal 5 al 15%). Il motivo è duplice: contenere i costi complessivi dell’intervento (poiché a carico di ciascun proprietario vi è anche una quota della spesa per la realizzazione degli spazi collettivi) e cercare di favorire in questo modo un più intenso utilizzo delle aree comuni.

Di solito un progetto di cohousing comprende dalle 20 alle 40 famiglie che convivono come una comunità di vicinato (vicinato elettivo) e gestiscono gli spazi comuni in modo collettivo ottenendo in questo modo risparmi economici e benefici di natura ecologica e sociale.

Laudato Sì: cohousing ed altre strategie di sostenibilità ambientale

Il cohousing si sta affermando come strategia di sostenibilità: se da un lato, infatti, la progettazione partecipata[2] e la condivisione di spazi, attrezzature e risorse agevola la socializzazione e la mutualità tra gli individui, dall’altro Laudato Sì questa pratica, unitamente ad altri approcci quali ad esempio la costituzione di gruppi d’acquisto solidale, il car sharing o i diversi servizi utilizzati in comune, favoriscono il risparmio energetico e diminuiscono l’impatto ambientale della comunità[3.

Le differenze principali tra Cohousing ed Ecovillaggio sono per l’Ecovillaggio le Aree rurali, lo stretto rapporto con la natura, la scelta e lo stile stile di vita più radicali, il Modus operandi quotidiano che permette il raggiungimento di obiettivi comuni e la condivisione di economia personale, tempo, lavoro e pasti. Per il Cohousing sono una  maggiore indipendenza di singoli o famiglie, il contesto tipicamente urbano, le varie forme di resistenza verde creativa, alcuni ambienti comuni, le forme di risparmio energetico, il Car sharing, gli Orti sui terrazzi, e in generale una Condivisione più limitata.

Entrambe le forme comunque mettono bene in evidenza lo stretto rapporto, annunciato dall’Enciclica Laudato Sì’, tra qualità della convivenza umana e tutela della natura.

 


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *



REPLACE_WITH_VARVY_SCRIPT