Traccia corrente

Titolo

Artista

Show attuale

Radiopiù Notizie

18:00 18:03

Show attuale

Radiopiù Notizie

18:00 18:03

Background

Laudate oh gente: una nuova rubrica ispirata alla Laudato Sì

Scritto da il 15 Marzo 2020

Laudate oh gente. Arriva su Radiopiù Roma la rubrica dedicata all’ecologia umana integrale ispirata all’Enciclica di papa Francesco Laudato Sì a cinque anni dalla sua pubblicazione.

Il progetto dell’associazione “Ponti Per Terranova” è un sogno del passato che ha ripreso vigore alla luce dell’Enciclica Laudato Sì, dono profetico di papa Francesco al mondo. Alcuni anni fa’ un gruppo di persone avviarono un’esperienza pastorale di confronto su tematiche della quotidianità. Negli anni quel progetto si è trasformato in un sogno condiviso. Quest’associazione privata di fedeli intende concretamente realizzare nelle sue semplici attività, guidata anche dalle indicazioni del magistero il progetto di una rivoluzione culturale e antropologica in chiave cristiana e cioè l’avvio di una nuova forma di umanità, ecologica, armonica, integrata. Scrive papa Francesco: “Una scienza che pretenda di offrire soluzioni alle grandi questioni, dovrebbe necessariamente laudate oh gentetener conto di tutto ciò che la conoscenza ha prodotto nelle altre aree del sapere, comprese la filosofia e l’etica sociale. Ma questo è un modo di agire difficile oggi da portare avanti. Perciò non si possono nemmeno riconoscere dei veri orizzonti etici di riferimento. La vita diventa un abbandonarsi alle circostanze condizionate dalla tecnica intesa come la principale risorsa per interpretare l’esistenza. Nella realtà concreta che ci interpella, appaiono diversi sintomi che mostrano l’errore, come il degrado ambientale, l’ansia, la perdita del senso della vita e del vivere insieme.

È necessario sentirsi interpellati dalla storia così come dalle vicende della vita personale e imparare a guardare in alto, a sognare. Alla consapevolezza della grandezza del sogno si aggiunge la certezza che le indicazioni del Vangelo lo siano ancora di più.

Laudate oh gente: riflessioni sul creato

Si tratta di iniziare un processo di trasformazione, più che di occupare degli spazi di potere, e attraverso il recupero di un’etica che sappia lasciarsi illuminare dal Vangelo, possa crescere la coscienza di dover lavorare a lunga scadenza, senza l’ossessione dei risultati immediati, ma con costanza e serietà. Senza l’asfissiante preoccupazione per l’ottenimento di risultati immediati, e senza la loro enfatizzazione che potrebbe essere frutto di ingordigia, di avarizia e di consumismo. Le logiche mondane non debbono oscurare una programmazione lungimirante per la salute dell’uomo e dell’ambiente. Una ragione fondamentale per impegnarsi nella salvaguardia del creato viene dalla laudate oh gente visione biblica della creazione, considerata come comunità di co-creature. Tutte le creature sono nel tempo e nella storia, e non sono un mero scenario all’interno del quale è collocato l’uomo, immerso come le altre creature nella temporalità. Tutte le cose sono state create da Dio con la Parola, tutte volute con la sua benevolenza e ordinate con la sua sapienza, oltre a essere dichiarate belle e buone. La relazione nativa fra la terra e l’uomo si esplicita nella stessa creazione dell’uomo dalla terra. Dio plasma l’uomo con la terra: questa relazione l’uomo non può dimenticarla, essendo la terra anche il luogo del suo ritorno. Anche gli animali sono plasmati dal suolo e affidati all’uomo affinché egli dia loro un nome. Pur non potendo avere con loro un rapporto faccia a faccia, essi sono creati per esser compagni, ausiliari per l’uomo. Donando un nome all’animale l’uomo entra in relazione con lui e lo riconosce come un essere vivente di fronte a sè. All’interno di questa comunione di co-creature (nella quale un ruolo fondamentale ha la donna, la cui creazione è dall’uomo per indicare l’identità con lui, ma nello stesso tempo per rivendicarne l’alterità) l’uomo riceve una precisa responsabilità da parte di Dio creatore, affinché custodisca e salvaguardi la creazione.

Laudate oh gente: nuove relazioni per una nuova umanità

L’uomo contemporaneo, purtroppo, vive ormai un’errata relazione con la materia del mondo, non sapendo più riconoscere in essa l’opera vivificante dello Spirito Santo che ci richiede un rapporto di amore e di rispetto. Le creature non possono essere considerate un oggetto neutro di consumo, oggetti per utilizzare i nostri desideri, strumenti per il nostro benessere senza limiti e senza legge. Scrive Marco Guzzi nel suo libro La nuova Umanità: «La revisione culturale che preme richiede, a sua volta, una profonda trasformazione della coscienza umana, del modo in cui pensiamo e sperimentiamo il nostro essere un io: siamo chiamati cioè a passare da una prospettiva ego-egocentrica dell’identità (io sono me stesso in quanto chiuso dentro i miei confini mentali, religiosi, culturali, o ideologici, e quindi separato e in definitiva contro di te) a una modalità trans-egoica, e quindi realmente trans-bellica, in cui io sono tanto più me stesso quanto più mi apro amorevolmente alla mia trans-formazione e alla conseguente relazione con l’altro».

Don Domenico Repice 


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *



Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookie tecnici necessari: %s.
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Per motivi di perfomance, utilizziamo Cloudflare come rete CDN. Questo salva un cookie "__cfduid" per applicare le impostazioni di sicurezza per ogni client. Questo cookie è strettamente necessario per le funzionalità di sicurezza di Cloudflare e non può essere disattivato.
  • __cfduid

Utilizziamo Quform Plugin per tutti i moduli di contatto sul nostro sito web. Questo memorizza un token di sicurezza.
  • quform

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
REPLACE_WITH_VARVY_SCRIPT