La vite e i tralci, viaggio alla scoperta del vino nella Bibbia, nella storia e nell’arte

0

“La vite e i tralci, viaggio alla scoperta del vino nella Bibbia, nella storia e nell’arte”, è questo il titolo del corso dedicato al mondo del vino nelle Sacre Scritture, promosso dall’Ufficio per la Pastorale del tempo libero, turismo e sport della Diocesi di Roma.

 

Dare risalto ed importanza ad un rito quotidiano come il pasto, scoprendo le radici di un alimento come il vino. Questo l’obiettivo di un insolito corso che propone l’Ufficio per la Pastorale del tempo libero, turismo e sport della Diocesi di Roma e che rientra nelle attività del 2019.

«Le normali attività quotidiane hanno una valenza che va al di là del tempo presente -, ci spiega don Francesco Indelicato, direttore dell’UTS – in quanto sono radicate in una storia e in un territorio e riguardano spesso anche la sfera spirituale. A questa dinamica non sfugge neanche il rito del pasto. In questo contesto l’Ufficio del tempo libero, del turismo e dello sport vuole puntare i riflettori sul mondo del vino e sul suo stretto legame con le Scritture e la Chiesa».

Dunque un viaggio alla scoperta delle radici cristiane del vino, che inizierà a partire dal prossimo 8 gennaio e che si svolgerà per quattro martedì con cadenza mensile, a partire dalle ore 20 presso la parrocchia di Sant’Ambrogio, in via G. Vitelli, 23 – fermata “Baldo degli Ubaldi” della Metro A.

Ascolta l’intera puntata di Tutte le Strade con l’intervista al sommelier e teologo Marco Cum, andata in onda venerdì 7 dicembre. 

 

«L’obiettivo di questo corso è quello di far conoscere la bellezza del mondo del vino -, ci spiega Marco Cum, sommelier e teologo che condurrà il corso – perché il mondo del vino non è solo legato al consumo della bevanda in sé, ma deve essere visto ad ampio raggio a tutta una serie di situazioni culturali ed ecclesiali».

Marco Cum 300x225 - La vite e i tralci, viaggio alla scoperta del vino nella Bibbia, nella storia e nell’arte
Il sommelier Marco Cum

Dunque un corso che spingerà alla conoscenza delle radici del mondo del vino e che proprio dietro ad esse c’è la Chiesa grazie all’opera dei monaci benedettini, che a partire dal Medioevo hanno codificato e realizzato le prime grandi opere vitivinicole, studiando il territorio, le uve e il clima. «Sarà un iter per scoprire anche come il mondo del vino si lega alla storia, all’arte, alla musica e alla letteratura -, prosegue Cum che è anche direttore della sede romana  dell’European School for Sommelier – sarà bello coniugare queste realtà e vedere come il mondo del vino è cultura, soprattutto nel nostro paese, che vanta un primato assoluto nella produzione di vino di qualità a livello mondiale».

Ogni lezione sarà aperta da una lettura biblica e sarà accompagnata anche dall’ascolto di musiche, filmati e ovviamente da una degustazione di vini provenienti dalle eccellenze territoriali non solo del nostro paese.

«Partecipare a questo corso significa scoprire veramente la bellezza nascosta del vino di cui nessuno ha parlato in questi termini»

Il programma dei quattro incontri 

8 gennaio 2019

Il signore degli eserciti preparerà un banchetto di grasse vivande e vini eccellenti… (Is 25,6-9)

Cenni di Enologia Antica

Cluny: I monaci benedettini della Borgogna in Francia

Il Cantico dei Cantici, capitolo 3

Degustazione di 2 vini: Timorasso e Pinot Nero

5 febbraio 2019

Io sono la vite e voi i suoi tralci (Gv 15, 1-8)

Cultura del Grande Vino italiano

Juliette Colbert dalla Francia al Barolo: nasce il Re dei Vini

La metafora della vite e i tralci nella natura, nella sacra scrittura…

Degustazione di 2 vini: Arneis e Barolo

5 marzo 2019

La vigna del Signore è il suo popolo (Sal 79)

Il riflesso del vino nell’arte. Scultura, Pittura e architettura: dalle catacombe alla modernità

La Chiesa come Vigna mistica: i simboli della vita rurale

Degustazione di 2 vini: Grechetto e Cesanese

2 aprile

Le nozze di Cana (Gv 2, 1-11)

Il vino, simbolo della festa, che allieta il cuore dell’uomo nella musica: dai giullari e trovatori fino alle grandi composizioni dell’ottocento

Il Vino spumante oggi al centro delle nostre feste

Degustazione di due vini: Champagne e Franciacorta

Come iscriversi

Sarà possibile iscriversi ancora fino al 20 dicembre prossimo, versando la quota di 80 euro al seguente Iban: IT25 E05216 03229 0000000 92433 intestato al Vicariato di Roma (Credito Valtellinese) con causale: “Corso vino – Nome Cognome – Ufficio Uts”. Una ricevuta del bonifico effettuato andrà inviata al seguente indirizzo: [email protected].

Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi all’Ufficio per la pastorale del tempo libero, del turismo e dello sport, scrivendo a [email protected] o telefonando ai seguenti recapiti: 06.69886349, 351.5030787.