Corsa dei Santi. Bambina o sposa? I maratoneti del Papa in campo per la solidarietà

L’Athletica Vaticana alla Corsa dei Santi

Anche i cosiddetti maratoneti del Papa scenderanno in campo, il prossimo 1 novembre, per la Corsa dei Santigiunta quest’anno alla sua decima edizione. I 50 runner correranno tra le vie del centro di Roma in sostegno della campagna di solidarietà promossa dalla fondazione “Don Bosco nel mondo”, “Bambina o Sposa?”, progetto di  prevenzione e riduzione dei matrimoni precoci in India.

A darne l’annuncio monsignor Melchor Sánchez de Toca, segretario del Pontificio consiglio della cultura, e leader dell’Athletica Vaticana, la squadra dei podisti della Santa Sede.

Insieme a monsignor Sánchez correranno guardie svizzere, vigili del fuoco, gendarmi, farmaciste, giornalisti. E, ancora, dipendenti dei Musei vaticani, tipografi, falegnami, archivisti, bibliotecari, impiegati nei più diversi servizi vaticani, compresa la villa pontificia di Castel Gandolfo.

Obiettivo è quello dunque, ha precisato il presule, di “rilanciare il progetto salesiano che denuncia il triste fenomeno delle molte bambine date in spose in India” affinché “non venga più negata violentemente l’infanzia”.

I matrimoni precoci in India

Dal Rapporto sullo Sviluppo Umano del 2016 pubblicato dal Programma di Sviluppo delle Nazioni Unite emerge, infatti, che circa la metà delle donne indiane si sposano prima dell’età
adulta. Quasi sempre, si legge nella scheda di presentazione del progetto della fondazione “Don Bosco nel mondo”, “i matrimoni precoci sono forzati, poiché le bambine non sono in grado di dare il loro consenso”.

Diverse sono le cause che spingono a tali unioni. Tra le più frequenti la difficile situazione economica delle famiglie, l’alto di tasso di abbandono scolastico, ma anche un sistema di registrazione delle nascite che non garantisce informazioni corrette circa l’età delle bambine.

Il percorso

La Corsa dei Santi è suddivisa in due percorsi diversi: quello da 10 km (corsa competitiva e non), quello da 3 km (non competitiva). In entrambi, partenza e arrivo, sono in piazza Papa Pio XII.

Nel primo si attraverseranno, correndo, le seguenti strade: Via della Conciliazione, Via San Pio X, Ponte Vittorio Emanuele II, Piazza Pasquale Paoli, Corso Vittorio Emanuele I. Si prosegue verso Largo di Torre Argentina, Corso Vittorio Emanuele II, Via del Plebiscito, Piazza Venezia, Via dei Fori Imperiali, Piazza del Colosseo, Via Labicana, Via Merulana, Piazza di Santa Maria Maggiore, Via Liberiana, Piazza dell’Esquilino.

E ancora Via Agostino Depretis, Via Nazionale
Via Milano, Traforo Umberto I, Largo del Tritone, Via Due Macelli, Piazza di Spagna, Via del Babuino, Piazza del Popolo, Via Ferdinando di Savoia, Ponte Regina Margherita. Per concludere Via Cola di Rienzo, Piazza Cola di Rienzo, Via Cicerone, Piazza Cavour,Via Crescenzio, Via Sforza Pallavicini, Via di Porta Castello, Via della Traspontina, Via della Conciliazione.

Queste invece le vie interessante dal secondo percorso: Via della Conciliazione, Via Traspontina
Via di Porta Castello, Via Sforza Pallavicini, Via Crescenzio, Via Virgilio, Via Cola di Rienzo, Piazza del Risorgimento, Via Stefano Porcari, Via Giovanni Vitelleschi, Via di Porta Castello
Via della Traspontina.

 

 

Check Also

Capodanno 2018, a Roma una festa lunga un giorno

Capodanno 2018, la Festa di Roma Sarà una festa lunga un giorno quella attesa a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X