Traccia corrente

Titolo

Artista

Show attuale

Radiopiù Notizie

18:00 18:03

Show attuale

Radiopiù Notizie

18:00 18:03

Background

Intelligenza artificiale: il 28 febbraio la firma della “Call for AI Ethics”

Scritto da il 21 Febbraio 2020

Intelligenza artificiale: “Rome Call for AI Ethics”

Sarà l’intelligenza artificiale al centro del workshopIl buon algoritmo?” a cura della Pontificia Accademia per la Vita in programma dal 26 al 28 febbraio all’Auditorium di via della Conciliazione. In particolare, durante i lavori dell’ultima giornata, a cui prenderanno parte tra gli altri David Sassoli, presidente del Parlamento Europeo e Qu Dongyu, direttore generale della Fao, sarà resa pubblica la “Rome Call for AI Ethics”. Primi firmatari Microsoft e Ibm.

Da dove nasce l’esigenza dunque di una carta etica? Lo Abbiamo chiesto, nella puntata di oggi di “Tutte le Strade” a Fabrizio Mastrofini, responsabile della comunicazione della Pontificia Accademia per la Vita.

«Sono state le grandi aziende del mondo dell’informatica a entrare in contatto per prime con la Pontificia Accademia per la Vita. Nel 2019 la PAV ha cominciato a impegnarsi su questo tema parlando di roboetica. In seguito a questo impegno, sono state le aziende, Microsft prima e Ibm dopo, a mettersi in contatto con la PAV perché si sono rese conto di avere fra le mani un grande potenziale di tecnologia e sono anche consapevoli che questa tecnologia deve essere utilizzata per rendere il mondo migliore e non per sfruttarlo. Da qui una collaborazione, un percorso, per arrivare alla definizione di impegno etico».

Intelligenza artificiale e salute

Anche la salute è in qualche modo coinvolta nella sfera dell’intelligenza artificiale e di conseguenza in quelle dell’etica e del diritto…

«Le tecnologie e l’intelligenza artificiale hanno un grandissimo impatto soprattutto in ambito sanitario perché raccogliendo grandi quantità di dati si possono identificare malattie, prevenirle e si possono individuare e “costruire” intelligenza artificiale, salutemedicinali adeguati. Questa è una grande potenzialità oltre allo sviluppo della robotica nel campo sanitario per la chirurgia di altissima tecnologia e precisione.

Ecco però tutti questi sviluppi vanno regolati sul piano etico. Ci vogliono delle norme, ci vogliono dei principi (la privacy dei pazienti è un tema delicatissimo) perché per arrivare a definire metodiche, procedure, trattamenti bisogna raccogliere dati e fare interpolazioni. Sono tematiche sulle quali avere una grande attenzione e sensibilità».

Nel corso della mattinata Papa Francesco  si rivolgerà ai partecipanti in collegamento audio-video. Non dimentichiamo le parole che il Pontefice ha ribadito più volte . “Se i progressi tecnologici fossero causa di disuguaglianze sempre più marcate, non potremmo considerarli progressi veri e propri”…

«Esattamente. Per questo serve un impegno etico. Allora io vorrei anche invitare i nostri ascoltatori e le nostre ascoltatrici di Roma a questo evento del 28 febbraio all’Auditorium in via della Conciliazione a partecipare alla firma di questa “Call for AI Ethics”, di questa carta etica sull’intelligenza artificiale. Potete registrarvi, l’ingresso è gratuito. Siete tutti i benvenuti».

Leggi e ascolta anche – La coscienza e la legge: monsignor Paglia e Cantone a confronto 


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *



Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookie tecnici necessari: %s.
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Per motivi di perfomance, utilizziamo Cloudflare come rete CDN. Questo salva un cookie "__cfduid" per applicare le impostazioni di sicurezza per ogni client. Questo cookie è strettamente necessario per le funzionalità di sicurezza di Cloudflare e non può essere disattivato.
  • __cfduid

Utilizziamo Quform Plugin per tutti i moduli di contatto sul nostro sito web. Questo memorizza un token di sicurezza.
  • quform

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
REPLACE_WITH_VARVY_SCRIPT