InformAc. Voci dal territorio con l’esperienza della parrocchia Santa Maria Goretti

Altra puntata di InformAc, la rubrica settimanale dell’Azione Cattolica che racconta le attività dell’aggregazione laicale nella diocesi di Roma. Nella puntata di questa settimana vi proponiamo la voce dal territorio con Tommaso che ha visitato la parrocchia di  Santa Maria Goretti, nel quartiere Africano della capitale, dove ha raccolto la testimonianza di Maria Luisa, responsabile del gruppo AC della parrocchia.

 

Maria Luisa ha raccontato la storia e le attività che l’AC porta avanti nella parrocchia di  Santa Maria Goretti. Una presenza trentennale, nata attorno alla figura del precedente parroco e che nel corso del tempo si è “fisiologicamente”ridotta. Un gruppo, in gran parte femminile, che coabita e cerca di collaborare anche con le diverse realtà e gruppi presenti nella parrocchia. “Primo obiettivo, – sottolinea Maria Luisa – “è quello di incrementare il gruppo e di dare una risposta diversa rispetto all’offerta proposta dando un senso di unità. Dalla responsabilità individuale alla responsabilità collettiva”, questo il motto alla base dell’impegno che si dà la comunità AC della parrocchia di Santa Maria Goretti.

 

Ma per scoprirne di più ascolta tutta la puntata di InformAc, andata in onda giovedì 30 marzo e condotta da Agnese! 

 

LA CHIESA DI SANTA MARIA GORETTI

Costruita nel 1954 dall’architetto Tullio Rossi, la chiesa di Santa Maria Goretti, è stata consacrata il 15 maggio 1954 da Monsignor Luigi Traglia.La chiesa è sede parrocchiale dal 1 giugno 1953 con decreto “In suburbana regione” del Cardinale Vicario Clemente Micara e tra le caratteristiche è da notare lo stemma di Papa Pio XII che chiude in alto la facciata e all’interno l’affresco di Luigi Montanarini situato nell’abside che chiude l’unica navata della struttura. Affresco che riproduce la santa a cui è dedicata la chiesa circondata dagli angeli. Collocata alle spalle di viale Libia è tra le parrocchie più popolate del quartiere Africano. Quartiere sviluppatosi negli anni Cinquanta da cui prende il nome dalla  toponomastica, considerato che le strade riprendono nomi delle località diventate famose nella Guerra d’Africa.

 

Check Also

InformAc. Ultima puntata all’insegna della gioia

L’ultima puntata di InformAc si è chiusa nel segno della gioia con i giovanissimi e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Clef two-factor authentication
X