InformAc. Creare una cultura del rispetto

0
124

InformAc. Dignità e rispetto al centro della puntata in occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne

 

La violenza sulle donne è ancora nel 2017 una tra le violazioni dei diritti umani più diffuse in assoluto. Per debellare una piaga così atroce, ed assurdamente comune, di sicuro non bastano le manifestazioni di piazza, ma l’istituzione delle Giornate mondiali contro la violenza sulle donne certamente consente la sensibilizzazione e la promozione di un’educazione al rispetto.

Vittorio Sammarco ha intervistato per noi Nadia Accetti, fondatrice di “Donna Donna Onlus”, proprio in occasione del prossimo 25 novembre, ricorrenza della giornata di riflessione contro gli abusi. «L’associazione  che porto avanti – afferma Accetti – lavora, in particolare per combattere l’anoressia e la bulimia, e per aiutare le donne nell’accettazione di sé e del proprio corpo. Infatti “il corpo della donna è

Battaglia culturale contro la violenza

vita” – afferma Accetti – è il nostro principale messaggio».

“Donna Donna Onlus” punta molto sulla gioia, sul sorriso, sull’amore che ogni donna deve a sé stessa: «Noi in questi anni abbiamo fotografato più di mille donne nella loro diversità e bellezza unica, e abbiamo dialogato anche con uomini. Credo che oggi, per un percorso di crescita, siano essenziali figure di uomini che amano le donne (…), la vita non c’è se non ci sono un uomo e una donna».

«È giusto in questi giorni – continua Nadia Accetti – puntare il dito contro gli uomini che odiano le donne, ma non si può fare “di tutta l’erba un fascio”, in nessun modo».

Infine, riguardo al compito educativo dell’Azione Cattolica in questo ambito, Nadia conclude: «Posso dire che se avessi avuto un luogo come l’Azione Cattolica negli anni del dolore, in cui potermi confidare, poter cadere e rialzarmi, forse le mie sofferenze non mi avrebbero fatto così male».

Ascolta per intero la puntata di InformAc!

Giornata mondiale contro la violenza sulle donne

Manifesto “Giornata mondiale contro la violenza sulle donne”
Il 25 novembre è stato scelto nel 1999 come Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, dall’Assemblea Generale della Nazioni Unite.

La data fu scelta in ricordo dell’assassinio nel 1960 delle tre sorelle Mirabal, considerate esempio di donne rivoluzionarie per l’impegno con cui tentarono di contrastare il regime di Rafael Leónidas Trujillo (1930-1961), dittatore della Repubblica Dominicana.

 

Vita Associativa

Sabato 18 novembre si è svolta la Festa diocesana d’inizio anno del Settore Giovani: il tema è stato “Di Bene in Meglio. Giovani e Discernimento” ed abbiamo registrato la presenza di  circa 120 giovani da più di 13 parrocchie romane.  È intervenuto Giovanni Scifoni, con un bellissimo monologo su Sant’Agostino, approfondendo il tema dell’inquietudine e della scelta di vita.

Domenica 17 dicembre, ore 18 presso la basilica di Santa Croce in Gerusalemme, inizierà il percorso per giovani dai 18 ai 30 anni, sull'”Evangelii Gaudium” di Papa Francesco.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here