Traccia corrente

Titolo

Artista

Show attuale

Radiopiù Notizie

18:00 18:03

Show attuale

Radiopiù Notizie

18:00 18:03

Background

Incontro giovani, De Donatis: “L’organo dell’ascolto è il cuore”

Scritto da il 19 Settembre 2019

Incontro giovani: l’ascolto è come l’amore

«Quando il Signore vuole convertire la sua Chiesa, cioè renderla più vicina a Sé, più cristiana, fa sempre così: prende il più piccolo e lo mette al centro» ha ricordato Papa Francesco incontrando la Diocesi di Roma lo scorso 9 maggio.

Così, è partito proprio dai giovani l’ascolto contemplativo della nostra città. incontro giovani, san giovanni in laterano, diocesi di roma «Desidero che in questa Basilica – ha detto il cardinale vicario, Angelo De Donatis in occasione ieri del secondo incontro di inizio anno pastorale in cattedrale – ci sia subito il fiato, il respiro, il grido, la parola e la speranza dei nostri ragazzi».

«L’ascolto è come l’amore. Non ha misura» ha sottolineato, e «l’organo dell’ascolto è il cuore. Ce lo suggerisce Maria che meditava e custodiva nel cuore tutto ciò che udiva».

Il cuore, ha precisato De Donatis, «è tutta l’interiorità: pensieri, sentimenti, volontà. Ascoltare con il cuore significa dunque ascoltare con tutti noi stessi, con quello che noi siamo, con quello che abbiamo vissuto».

Ciò richiede un atteggiamento ospitale. A sua volta l’ospitalità richiede spazio e uno sguardo di simpatia.

Ma non solo. Non bisogna perdere di vista, ha fatto ancora presente il cardinale vicario, che «il cuore è abitato dallo Spirito Santo e che anche nel cuore degli altri agisce lo Spirito Santo».     

Ascolta l’intervento integrale del cardinale vicario, Angelo De Donatis: 

 

Incontro giovani: la luce dello Spirito

Ed è proprio con l’invocazione allo Spirito che otto giovani hanno consegnato le lampade, simbolo di luce di Dio nella loro vita, ad altrettanti adulti (una coppia di genitori, un sacerdote, un educatore, un animatore di oratorio, un insegnante di religione, un animatore di un gruppo universitario, una consacrata e un rappresentante di un movimento ecclesiale) chiamati a essere loro interlocutori.

incontro giovaniTra le preghiere rivolte al Signore dai “più grandi” l’aiuto «a prendere nelle nostre mani il loro squilibrio perché ogni ragazzo
trovi ospitalità nei nostri cuori e nelle nostre comunità».

Ma anche il dono dell’ascolto della mitezza e della tenerezza, senza «la superficialità di chi presume già tutto»:

 

Incontro giovani: “Il grido” dei ragazzi

«Ascoltateci quando siamo in silenzio. Ascoltateci prima di fare un incontro o prima di prepararlo. Ascoltateci quando non reagiamo alle vostre domande. Ascoltateci quando le vostre risposte non ci bastano». Sono alcune delle richieste dei giovani. «Ascoltateci, quando preferiamo rimanere soli. Ascoltateci, quando abbiamo paura della vita.
Ascoltateci, quando non sappiamo cosa dire davanti al vuoto che ci consegnate.
Ascoltateci, quando non cerchiamo Dio».

E ancora «Ascoltateci, quando cerchiamo di farci spazio. Ascoltateci, quando abbiamo paura di confrontarci. Ascoltateci, quando tendiamo una mano,
ma non sapete leggere nel nostro cuore»:

Nel corso della serata sono stati proiettati tre brevi video. A raccontare l’incertezza del futuro, il timore di non soddisfare le richieste dei grandi e l’assenza di radici, proprio la voce dei ragazzi. Da qui un confronto, per gruppi, tra educatori presenti e ragazzi, affinché al grido dei ragazzi corrisponda un concreto ascolto contemplativo.

 

 

 

 

 

 

 


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *



REPLACE_WITH_VARVY_SCRIPT