Il Papa al Convegno diocesano: “Indispensabile l’educazione alla fede”

0
56

Un intervento a 360 gradi sulla città di Roma e sulla famiglia. Così il Papa alla prima giornata del Convegno diocesano che si è tenuta domenica 14 giugno in piazza San Pietro con i genitori dei bambini del catechismo e gli altri fedeli della capitale, circa 25mila persone in tutto. Il Pontefice ha voluto sottolineare ad esempio l’errore della teoria gender, sostenendo che le differenze tra uomo e donna fanno crescere i figli.

Dunque «la complementarietà e reciprocità nella differenza è molto importante per i figli che maturano la loro identità nel confronto tra le differenze di papà e mamma». Il Santo Padre ha quindi esortato i genitori separati a non strumentalizzare i propri figli per ricattare il partner e ha invitato le famiglie ha impegnarsi nell’educazione cristiana dei bambini. Infatti «ci appassiona la sfida di trasmettere la fede alle nuove generazioni ma poco, molto poco, possiamo fare senza la presenza e la cooperazione dei genitori, che per natura e per grazia sono i primi educatori alla vita, e dunque anche alla vita di fede dei loro figli». E in questo contesto è importante anche l’apporto dei nonni, più di 600mila in città, ha tenuto a precisare Francesco, che hanno bisogno di tutto il rispetto dei figli e dei nipoti.

Per quanto riguarda la città di Roma Papa Francesco ha evidenziato che c’è bisogno di una rinascita morale e spirituale: “A seguito delle ben note vicende – ha esortato il Santo Padre – la nostra città ha bisogno di una rinascita, deve rinascere moralmente e spiritualmente”.