Francesco a Ognissanti: “Nella Casa di Dio la potenza della preghiera”

0
Papa Roma Diocesi Santa Maria

Occorre ravvivare l’amore per la casa di Dio, laddove si può sperimentare la potenza rigeneratrice della preghiera. Così ha detto, in sintesi, Papa Francesco in occasione della visita alla parrocchia di Ognissanti per la celebrazione dei 50 anni dalla prima Messa in italiano. L’ascolto della parola di Dio è sostentamento nel cammino della vita cristiana, ha ricordato il Papa, e l’amore per Cristo dà la capacità di aiutarsi a vicenda, in quanto fratelli.

Dunque “non possiamo illuderci di entrare nella casa del Signore e ‘ricoprire’, con preghiere e pratiche di devozione, comportamenti contrari alle esigenze della giustizia, dell’onestà e della carità verso il prossimo”. Occorre una conversione profonda, sincera. “”Il discepolo di Gesù – ha aggiunto il Pontefice – non va in chiesa solo per osservare un precetto, per sentirsi a posto con un Dio che poi non deve ‘disturbare’ troppo; va in chiesa per incontrare il Signore e trovare nella sua grazia, operante nei Sacramenti, la forza di pensare e agire secondo il Vangelo”.

Da qui l’invito «ad avere e promuovere una vita liturgica autentica, affinchè vi possa essere sintonia tra ciò che la liturgia celebra e ciò che noi viviamo nella nostra esistenza. Si tratta di esprimere nella vita quando abbiamo ricevuto mediante la fede».