Traccia corrente

Titolo

Artista

Show attuale

Non stop Music

00:00 06:00

Show attuale

Non stop Music

00:00 06:00

Background

Hotel solidali Roma, l’assistenza d’emergenza a chi resta senza casa

Scritto da il 19 Aprile 2017

“Hotel solidali” al fine di garantire l’assistenza d’emergenza a chi resta senza casa a causa di “eventi straordinari non prevedibili”. Quindi, a causa di crolli, incendi, allagamenti ed esplosioni. Ma anche ogni altro genere di incidente improvviso che non rientra nella categoria delle calamità naturali. È quanto prevede una delibera approvata dalla Giunta Capitolina che mette a punto le procedure operative della Protezione Civile di Roma Capitale per il sostegno abitativo alle famiglie colpite.

Hotel solidali, la delibera della Giunta Capitolina

Finora, la Protezione Civile si occupava di queste persone contrattando di volta in volta prezzi e condizioni con le singole strutture ricettive. Con la recente delibera, invece, precisa una nota del Campidoglio “l’amministrazione capitolina mette finalmente ordine nella fase del reperimento degli alloggi”. Tutto ciò tramite tramite un protocollo d’intesa con le associazioni di categoria delle strutture di tipo alberghiero ed extra-alberghiero.

Gli evacuati dalle proprie abitazioni, se privi di altre case di proprietà o comunque non in grado di reperire un’altra sistemazione, potranno essere ospitati in hotel e in strutture extra-alberghiere. L’accoglienza durerà “per un massimo di 30 giorni a partire dall’evento che li ha costretti a uscire di casa”.  Previsto, inoltre, un tetto massimo di 25 euro per notte più un forfait di 10 euro per pasto.

La delibera di Giunta passerà a breve al vaglio dell’Assemblea Capitolina. Esprime, intanto, soddisfazione il sindaco di Roma, Virginia Raggi.  “È fondamentale garantire la prima assistenza ai cittadini che perdono la casa e i loro beni a causa di eventi imprevedibili, sebbene non derivanti da calamità naturali”. “Compito dell’amministrazione – ha fatto presente-  è di consentire che queste persone non vengano abbandonate ma siano messe nelle condizioni, materiali e psicologiche, di riorganizzare e ricostruire la propria vita”.

 

 

Taggato come

Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *



Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookie tecnici necessari: %s.
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Per motivi di perfomance, utilizziamo Cloudflare come rete CDN. Questo salva un cookie "__cfduid" per applicare le impostazioni di sicurezza per ogni client. Questo cookie è strettamente necessario per le funzionalità di sicurezza di Cloudflare e non può essere disattivato.
  • __cfduid

Utilizziamo Quform Plugin per tutti i moduli di contatto sul nostro sito web. Questo memorizza un token di sicurezza.
  • quform

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
REPLACE_WITH_VARVY_SCRIPT