GMG 2019: la voce dei giovani dell’AC di Roma

0

GMG 2019: ad InformAc raccogliamo i pareri e i racconti di alcuni giovani dell’AC di Roma che hanno partecipato al raduno a Panama con Papa Francesco.

All’immensa festa e all’incontro di fede a Panama, che ha visto protagonisti migliaia di giovani provenienti da tutto il mondo tra il 23 e il 27 gennaio, ha partecipato anche una delegazione di giovani dell’Azione Cattolica di Roma della parrocchia di San Barnaba.

Tra loro anche la nostra Agnese Palmucci che ha intervistato in diretta dalla Santa Messa conclusiva della GMG tre dei suoi compagni di viaggio, raccogliendo alcune impressioni e alcuni pareri “a caldo” sull’esperienza appena vissuta.

Inizia Erica, 23 anni, che racconta di essere alla sua terza GMG, poiché ha già partecipato alle edizioni di Madrid e di Cracovia: «Sapevo che non sarei rimasta delusa da questo nuovo viaggio- dice – La bellezza di una grande sfida come questa sta proprio nella garanzia di essere con degli amici e con i giovani di tutto il mondo che condividono con te gmg10 300x225 - GMG 2019: la voce dei giovani dell’AC di Romala fede e un sogno: anche questa volta, ho sentito sulla mia pelle che esiste davvero ciò in cui credo e che posso, possiamo realizzare davvero quei sogni che, invece, nella vita di tutti i giorni, ci sembrano solo delle vuote utopie». Continua su questa linea Samuele, 23 anni, affermando che partecipare ad una GMG serve a tutti per gustare la varietà e la diversità della Chiesa e cercare di capirne il mistero: per Samuele, la GMG 2019 di Panama è stata la prima esperienza di questo genere e l’aspettativa era quanto mai alta. «Eventi come la GMG servono per ricaricare la nostra fede, a volte un po’ fiacca- aggiunge -perché noi siamo come dei motori e vivere un’esperienza di questo tipo è come andare a fare il pieno di benzina».  «Mi colpiscono ogni volta due cose- afferma invece Matteo, 24 anni, un vero veterano delle Giornate Mondiali della Gioventù – Innanzitutto l’entusiasmo dei partecipanti durante la festa e poi il silenzio profondo che si riesce a creare e a mantenere durante l’Adorazione». Una esperienza che per Matteo, se vissuta intensamente, può lasciare sempre qualcosa.

Ascolta l’intera puntata di InformAc andata in onda giovedì 31 gennaio 

Anche Erica ricorda il silenzio come elemento che accomuna le sue GMG, un silenzio che arriva sempre dopo tante ore di canti, balli, confusione: «Ma questa volta- aggiunge -mi porterò dentro anche una delle frasi che Papa Francesco ci ha consegnato, cioè “Soltanto chi è amato può essere salvato”». Conclude, infine, Samuele, sostenendo che saranno sempre l’applauso e la preghiera per Benedetto XVI chiesti da Papa Francesco nel suo discorso iniziale il primo dei suoi ricordi quando ripenserà alla GMG 2019.

Dunque i sogni, il rispetto, la gentilezza, la preghiera per un futuro meraviglioso in cui tutti possano incontrare il Signore e vivere una vita bella e piena: questi sono stati gli ingredienti principali della GMG di Panama, che ha proposto ai giovani la tematica del coraggio di Maria e del suo “” che ha rivoluzionato la sua vita e quella di tutto il mondo. I giovani che incontrano Cristo, che si lasciano amare dal Signore e che si rendono disponibili alla sua chiamata di vita vera possono diventare come Maria, cioè “maestri e artigiani della cultura dell’incontro”, secondo Papa Francesco. A loro appartengono non solo il futuro, ma anche il presente, l’oggi della società e della Chiesa che non va temuto, ma affrontato con la spontaneità, la freschezza e la creatività che sono tipiche della giovinezza: perché è proprio attraverso il “” dei giovani che si realizzano i sogni di Dio.

Leggi anche l’articolo https://wwhttps://www.radiopiu.eu/gmg-sogno-di-cristo-con-noi-e-su-di-noi-e-oggi-e-ora/#w.radiopiu.eu/gmg-sogno-di-cristo-con-noi-e-su-di-noi-e-oggi-e-ora/#

Appuntamenti e news

Segnaliamo ancora l’appuntamento del 3 febbraio con la Carovana della pace, intitolata “Sapore di pace!”, tradizionale appuntamento dell’ACR della Diocesi di Roma: ritrovo alle 8.00 in Piazza della Chiesa Nuova con celebrazione della Santa Messa nella chiesa di Santa Maria in Vallicella; seguirà poi la carovana vera e propria verso Piazza San Pietro per ascoltare l’Angelus del Papa. Tutte le ulteriori informazioni sono disponibili sul sito dell’Azione Cattolica di Roma.