sabato , 23 settembre 2017

Giuseppe Moscati, la “peregrinatio romana” della reliquia del medico santo

Il prossimo 6 maggio la Reliquia di San Giuseppe Moscati sarà esposta presso il Poliambulatorio della Caritas in via Marsala. L’iniziativa è inserita nell’ambito della Peregrinatio Romana che avrà inizio venerdì 5 maggio con l’arrivo della reliquia a Roma dalla Chiesa del Gesù Nuovo di Napoli (dove farà ritorno il 7 maggio).

San Giuseppe Moscati, l’incontro alla Caritas

La Carità e la Cura. L’insegnamento di Giuseppe Moscati, il medico santo. Questo il titolo dell’incontro in programma sabato 6 maggio nei locali del Poliambulatorio della Caritas.

L’arrivo della Reliquia è previsto alla ore 9. A seguire è in programma la celebrazione eucaristica presieduta da monsignor Enrico Feroci, direttore della Caritas Roma. Alle ore 10.30 è la volta dell’approfondimento sulla figura del santo. Introduce e modera don Andrea Manto (sacerdote e medico); ne parlano padre Alessandro Piazzesi (responsabile del culto a San Giuseppe Moscati) e il dott. Pasquale Bellotti (medico e volontario della Caritas di Roma). Alle ore 13, momento di preghiera conclusivo.

 

La peregrinatio romana della Reliquia

Dopo l’arrivo in mattinata, la Reliquia di san Giuseppe Moscati sarà esposta dalle 14,00-16,00 del 5 maggio nella Cappella della Casa di Cura “Città di Roma”. Alle ore 15,00 è in programma una riflessione sulla vita e sulla figura del santo e un momento di preghiera (Padre Alessandro Piazzesi). Alle ore 18,30 la Reliquia sarà trasportata in casa di Emilia De Marsico Dominedò, ultima paziente a essere visitata da Giuseppe Moscati, il 12 aprile del 1927, giorno della morte del medico.

Dopo l’incontro al Poliambulatorio della Caritas, il pomeriggio del 6 maggio, alle ore 16.45 alla Chiesa S. Elia Profeta nell’Ospedale Sandro Pertini, è in programma Identikit di S. Giuseppe Moscati (a cura di Padre Alessandro Piazzesi). Le conclusioni saranno affidate a  Padre Carmelo Vitrugno e di Mons. Don Andrea Manto.

Domenica 7 maggio: processione alle ore 10 verso la Chiesa S. Elia Profeta. A seguire due riflessioni ”San Giuseppe Moscati e la spiritualità del medico cattolico”di Padre Alessandro Piazzesi e “La rilevanza di San Giuseppe Moscati per la pastorale della salute oggi” di Don Andrea Manto. Alle ore 11,00 è in programma la concelebrazione presieduta da Don Andrea Manto e la venerazione della Reliquia.

Il medico dei poveri

San Giuseppe Moscati (Benevento, 25 luglio 1880 – Napoli, 12 aprile 1927) è stato beatificato da papa Paolo VI nel 1975 e canonizzato da papa Giovanni Paolo II nel 1987. Fu definito “medico dei poveri”. Medico e ricercatore, si dedicò all’assistenza dei sofferenti, spesso curandoli gratuitamente e aiutandoli economicamente.  Moscati sosteneva che non dovesse esserci contraddizione o antitesi tra scienza e fede. Entrambe, infatti, dovevano concorrere al bene dell’uomo.

“Per indole e vocazione Moscati fu innanzitutto e soprattutto il medico che cura”, disse il Papa nell’omelia della cerimonia di canonizzazione. “Il rispondere alle necessità degli uomini e alle loro sofferenze, fu per lui un bisogno imperioso e imprescindibile. Il dolore di chi è malato giungeva a lui come il grido di un fratello a cui un altro fratello, il medico, doveva accorrere con l’ardore dell’amore”.

Check Also

De Donatis al Convegno

De Donatis al Convegno diocesano: “Ascoltare il grido dei giovani”

“Non parliamo dei giovani ma con i giovani. Così riconosceremo il volto bellissimo e fragile …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X