Giuliana Di Pillo del M5s è il nuovo presidente del X municipio

1
21
Giuliana Di Pillo (Foto Twitter M5s Roma X)

Giuliana Di Pillo vince nel municipio di Ostia

È la grillina Giuliana Di Pillo il nuovo presidente del X municipio. Con il 59,6% delle preferenze al ballottaggio di ieri ha battuto la candidata del centrodestra, Monica Picca (40,4%). Ma ancora una volta, a vincere è stato l’astensionismo: solo un elettore su tre, infatti, si è recato alle urne. In percentuale, il 33,60% contro il 36,15% del primo turno.

“È la vittoria di tutti i cittadini e della voglia di rinascita. Grazie di cuore”. Queste le parole su Twitter del neo presidente del Movimento 5 stelle. A farle eco il sindaco di Roma, Virginia Raggi: “I cittadini tornano protagonisti. I romani sono con noi e per il cambiamento”. Ma la sfidante di Fratelli d’Italia attacca: “Hanno preso le preferenze di Casapound e Spada”.

Municipio X

Il nuovo consiglio

Con la vittoria di Giuliana Di Pillo, il nuovo consiglio del X Municipio avrà una maggioranza di 15 consiglieri del Movimento 5 stelle. Nove i consiglieri di opposizione. In particolare 2 di Fratelli d’Italia, 2 di Forza Italia, 2 del Pd, uno di Casapound, uno della Lista civica Bozzi presidente e uno di Laboratorio Civico X.

Il presidente

Nata il 5 Aprile 1962, Giulia Di Pillo è da sempre residente ad Ostia. Cresciuta sui campi da pallacanestro del Municipio, ha svolto attività agonistica come cestista per molti anni fino a diventare istruttrice nazionale minibasket. Ha conseguito il diploma di Educazione Fisica presso L’Isef di Roma, successivamente la Specializzazione Polivalente per il Sostegno e la laurea in Scienze dell’Educazione.

Dal 1993 lavora come insegnante di sostegno nella scuola media. Ha, inoltre, fatto parte del consiglio direttivo del Comitato Cittadino Parco della Vittoria- Silvio Messina e del Co. C.I.D. (Coordinamento Cittadino per l’Integrazione del Disabile). È stata uno dei fondatori dell’Associazione Ostia che Cammina, di cui ha ricoperto la carica di Presidente fino al 2012.

 

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here