venerdì , 20 ottobre 2017

Giubileo, dal 10 febbraio più di mille missionari della Misericordia

“Segno vivo di come il Padre accoglie quanti sono in ricerca del suo perdono”. Sono questi, nelle parole di Papa Francesco, i Missionari della Misericordia, una delle novità introdotte dal Pontefice in occasione del Giubileo straordinario. Si tratta di 1.071 sacerdoti, provenienti da tutto il mondo, cui sarà conferita, domani, 10 febbraio, l’autorità di perdonare anche i peccati riservati in via esclusiva alla Sede Apostolica (profanazione della Santa Eucaristia, l’assoluzione del complice, l’ordinazione episcopale di un vescovo senza il mandato del Papa, la violazione del sigillo sacramentale, la violenza fisica contro il Pontefice).  I missionari potranno perdonare anche il peccato di aborto e togliere la relativa scomunica. Ma, limitatamente all’Anno Straordinario della Misericordia, il Papa ha esteso questa facoltà anche tutti i sacerdoti della Chiesa cattolica.

Dopo l’udienza di questo pomeriggio con i sacerdoti, Papa Francesco presiederà domani la messa del Mercoledì delle ceneri alla Basilica Vaticana. Sarà proprio in quell’occasione che i sacerdoti riceveranno il mandato di missionari della Misericordia con il rito di benedizione e imposizione delle ceneri. La celebrazione, non a caso, avverrà alla presenza, delle spoglie di San Pio e San Leopoldo Mandic, esempi di misericordia e di grazia, che hanno trascorso, durante la loro vita, molte ore nel confessionale.

I Missionari della Misericordia, si faranno dunque, come specificato dal Papa nella Bolla di indizione del Giubileo “artefici presso tutti di un incontro carico di umanità, sorgente di liberazione, ricco di responsabilità per superare gli ostacoli e riprendere la vita nuova del Battesimo”. Tra di loro ci sarà anche monsignor Marco Frisina, rettore della basilica di Santa Cecilia a Trastevere, e per diversi anni direttore dell’Ufficio liturgico del Vicariato di Roma.

Check Also

Don Maurizio Pallù libero, presto il suo ritorno in Italia dalla Nigeria

Don Maurizio Pallù libero Rapito alcuni giorni fa in Nigeria, è stato liberato ieri sera …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X