Traccia corrente

Titolo

Artista

Show attuale

Luceverde

17:33 17:34

Show attuale

Luceverde

17:33 17:34

Background

Giubileo dei Malati, Papa Francesco: ‘La risposta è sempre l’amore’

Scritto da il 13 Giugno 2016

La soluzione è amare nonostante tutto. Parola di Papa Francesco che ha celebrato ieri, insieme a padre Cyril Axelrod, redentorista sordo-cieco noto per il suo impegno a favore dei disabili, la Messa a San Pietro in occasione del Giubileo dei disabili e dei malati. “La felicità che ognuno desidera, d’altronde, può esprimersi in tanti modi e può essere raggiunta solo se siamo capaci di amare. Questa è la strada”. “Il mondo non è migliore se fatto solo da persone perfette”, avverte il Papa durante l’omelia. Oggi, sottolinea, “c’è chi vuole sbarazzarsi dei malati come un peso economico insostenibile in tempo di crisi: non c’è un farmaco efficace per tutto, la risposta è sempre l’amore”.

In un mondo in cui la cura del corpo è “divenuta mito di massa e dunque affare economico”,  si ritiene che il malato non possa essere felice e che “ciò che è imperfetto deve essere oscurato”. Insomma, spiega il Pontefice meglio tenere queste persone separate, in qualche recinto magari dorato o nelle riserve del pietismo e dell’assistenzialismo, perché non intralcino il ritmo del falso benessere”.

Ma chiudere gli occhi davanti alla malattia e alla disabilità vuol dire non comprende il vero senso della vita: “il mondo non diventa migliore perché composto soltanto da persone apparentemente perfette, per non dire truccate, ma quando crescono la solidarietà tra gli esseri umani, l’accettazione reciproca e il rispetto”. Il Papa dunque invita a non lasciarci “turbare dalle tribolazioni”: “sappiamo che nella debolezza possiamo diventare forti, e ricevere la grazia di completare ciò che manca in noi delle sofferenze di Cristo, a favore della Chiesa suo corpo”.

Le letture della Messa sono state ieri affidate a persone con diverse disabilità e tradotte nella Lingua dei Segni Internazionale. Inoltre, per la prima volta, la lettura del Vangelo è stata drammatizzata da un gruppo di persone disabilità intellettive che hanno indossato, per l’occasione, costumi dell’antica Palestina.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Taggato come

Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *



REPLACE_WITH_VARVY_SCRIPT