Giubileo dei Bambini, il Papa: ‘Quando pregate ricordatevi di me’

0

Dopo l’Angelus, nel suo saluto ai pellegrini, Papa Francesco si è rivolto, ieri, ai bambini del Centro oratori romani che, accorsi in piazza San Pietro per la tradizionale per la benedizione dei “bambinelli”,  hanno celebrato il loro Giubileo.  “Ma questi bambini sanno fare rumore”, ha detto il Pontefice facendo loro una richiesta: “Cari bambini, sentite bene: quando pregherete davanti al vostro presepe, ricordatevi anche di me, come io mi ricordo di voi. Vi ringrazio, e buon Natale”.

Un Natale fatto di stupore quello che si augura e che augura Papa Francesco: “Pur tra macchie e rughe” la Chiesa, ha detto inoltre durante l’Angelus è “madre con le porte spalancate e le braccia aperte. Anzi, la Chiesa madre che esce dalle proprie porte per cercare con sorriso di madre tutti i lontani e portarli alla misericordia di Dio. Questo è lo stupore del Natale”.

“Solo con il cuore di Maria, l’umile e povera figlia di Sion, diventata Madre del Figlio dell’Altissimo è possibile esultare e rallegrarsi per il grande dono di Dio e per la sua imprevedibile sorpresa”. Di qui l’auspicio di Francesco: “Ci aiuti Lei a percepire lo stupore per la nascita di Gesù, il dono dei doni, il regalo immeritato che ci porta la salvezza”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here