Giornata della Carità, la Caritas in cifre

0
88

Appuntamento il 13 marzo con la Giornata della Carità, una delle iniziative in agenda per la Settimana della Carità, tradizionale appuntamento in occasione della  Quaresima. “Si tratta di un tempo per ricordare a tutti come la Chiesa di Roma, espressa dalle tante comunità parrocchiali e dai servizi diocesani, sappia essere cuore e mani del Padre misericordioso con gesti concreti e quotidiani” ha osservato monsignor Enrico Feroci.

Per l’occasione, quindi, domenica prossima, in tutte le chiese di Roma, si terrà la colletta a sostegno dei 50 centri di accoglienza realizzati dall’organismo pastorale a favore delle persone indigenti. Ma non solo. Sarà inoltre, pubblicata la quinta edizione di Caritas in cifre, un opuscolo con statistiche e notizie sulle principali attività svolte nel corso del 2015 che ha visto coinvolti più di 9mila studenti delle scuole romane, medici e giornalisti. Non un bilancio,  ha precisato monsignor Feroci “né tantomeno l’ostentazione di numeri impressionanti per attirare l’attenzione attraverso l’emotività”. Più che altro, alla luce di quanto annunciato più volte da Papa Francesco,  un “incoraggiamento e sprone perché questa dimensione essenziale della pastorale non sia cosa di pochi ‘professionisti’ a cui la comunità delega un compito”.
Sono più di 8mila i volontari che nei 50 centri diocesani danno da mangiare a quasi 11 mila persone. 2.400 i  senza dimora accolti, 5.700 i malati indigenti curati, 5.200 i detenuti incontrati. Migliaia, inoltre, i volontari nelle parrocchie che hanno dato un po’ di conforto a 42 mila famiglie. Oltre 341 mila i pasti distribuiti, 200 mila i  pernottamenti, 15 mila le prestazioni sanitarie e 10 mila visite domiciliari a famiglie e anziani. Questi alcuni dei dati presenti in Caritas in cifre a cui si aggiungono anche quelli derivanti dalle nuove forme di solidarietà diffuse nelle parrocchie romane: il progetto “Ero straniero e mi avete ospitato” per l’accoglienza dei rifugiati, gli Empori della solidarietà “territoriali”, a Spinaceto e Trionfale, gestiti dalle parrocchie in collaborazione con i Municipi; il Fondo Famiglia, un nuovo strumento nato come segno dell’Anno Santo per sostenere i percorsi di promozione delle famiglie che vengono assistite dalle Caritas parrocchiali; il progetto fattiDirete che coinvolge 99 Centri di Ascolto parrocchiali.