giovedì , 23 novembre 2017
fontana babuino

Fontana del Babuino, al via il restauro

Parte il restauro della Fontana del Babuino, una delle “statue parlanti” di Roma. In pessimo stato conservativo, il monumento potrà essere risanato grazie al sostegno di Brioni, conosciuto come il più prestigioso marchio italiano di abbigliamento di lusso per uomo, fondato a Roma nel 1945. I lavori, diretti dalla Sovrintendenza Capitolina, dureranno 50 giorni e saranno realizzati dalla Giacomo Casaril, ditta specializzata nel restauro di materiali lapidei, per un costo complessivo di 25.000 euro.

La fontana del Babuino fu così chiamata dal popolo romano, al quale la bruttezza della statua posta sopra la vasca ricordava una scimmia. Questa denominazione divenne talmente popolare da passare anche alla strada, originariamente chiamata via Clementina, in onore di Clemente VII che l’aveva fatta aprire. Realizzata verso il 1576 circa, è costituita da una vasca di epoca romana in granito grigio sulla quale è collocata una statua a grandezza naturale in tufo scolpito, raffigurante un Sileno disteso su una scogliera. La statua, antica, ma con testa non pertinente, è stata identificata anche con il dio sabino Sanco Fidio Semicapro. Nella tradizione popolare è entrata a far parte del gruppo delle «statue parlanti» romane – insieme a Pasquino, Marforio, Madama Lucrezia e Abate Luigi – che costituivano il «congresso degli arguti», su cui erano affisse abitualmente le lamentele anonime dei romani, note come pasquinate.

Nel 1877, a causa dei lavori per la costruzione della rete fognaria, la fontana fu smembrata e solo nel 1957 fu ricomposta nei pressi della sede originaria, ma sul lato opposto della strada, a sinistra della chiesa di Sant’Atanasio dei Greci. “Il nostro impegno per le Fontane storiche di Roma continua. Sono il simbolo di questa città – ha dichiarato l’Assessore alla Cultura e allo Sport Giovanna Marinelli – e ci rappresentano in tutto il mondo. Dopo Fontana di Trevi, Quattro Fontane, la Fontana del Quirinale, ora anche quella del Babuino. Il ruolo dei mecenati è un sostegno fondamentale, vitale, che ci permette di salvaguardare e valorizzare la nostra grande bellezza, ringrazio per questo il noto marchio Brioni”.

(dal sito del Comune di Roma)

Check Also

Torna alle Sale del Bramante l’esposizione internazionale “100 presepi”

Oltre cento presepi in mostra Torna oggi, nelle Sale del Bramante, a piazza del Popolo, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X