venerdì , 22 settembre 2017
fantasia

La fantasia può trasmettere valori

Negli ultimi anni, in televisione, abbiamo assistito ad un forte cambiamento nel mondo dei cartoni animati e dei telefilm per ragazzi. E’ un cambiamento che deve essere attentamente analizzato, per comprendere a fondo il significato di certi messaggi lanciati dal piccolo schermo.

Occorre ricordare che i personaggi dei cartoni animati non sono semplicemente dei pupazzetti creati per far sorridere. Dietro ogni loro sguardo si nasconde un’emozione, una storia, una filosofia di vita ben precisa che raggiunge il cuore dei più piccini. Per questa ragione, oggi più che mai, é importante saper scegliere il programma da guardare sul piccolo schermo.

Come regolarsi nelle proprie scelte televisive? La prima regola da tenere in mente é che non sempre il genere “cartone animato” é sinonimo di spettacolo adatto ai bambini. Non basta vedere un pupazzetto che si muove per pensare d’aver trovato il programma ideale per i propri figli.

Ci sono, poi, telefilm per ragazzi che sembrano avere un’apparenza simpatica. Ma se li osserviamo bene, a volte, possono proporre messaggi fuorvianti. Il problema sta all’origine. Alcuni cartoni animati o telefilm che vediamo in Italia sono stati concepiti all’estero per un pubblico di adolescenti e di adulti. Non sono assolutamente adatti per i bambini.

Certi genitori lasciano i figli parcheggiati davanti al piccolo schermo, senza accorgersi che stanno guardando spettacoli totalmente inadatti all’infanzia. E’ necessaria, quindi, una maggiore attenzione da parte delle mamme e dei papà, che dovranno impegnarsi di più ed aiutare il piccolo telespettatore a scegliere il programma giusto per la sua sensibilità.

E se il bambino non vuole rinunciare al proprio cartone animato o al telefilm preferito? Questo può accadere, perché un certo tipo di programma può diventare argomento di conversazione o di gioco con gli amichetti.

Non é facile far capire ai propri figli che é meglio fare a meno di un particolare spettacolo in tv. Una buona soluzione potrebbe essere quella di vederlo insieme e parlarne. In questo modo sarà possibile sdrammatizzare o criticare alcune immagini o messaggi discutibili, con un po’ di buon senso. L’importante è dialogare con i bambini ed aiutarli a sviluppare il loro senso critico.

Invitiamo i giovani a scoprire cartoni animati e telefilm che propongono una formazione vera! Ci sono belle storie di fantasia che possono insegnare valori importanti: l’amicizia, la fedeltà, l’amore autentico, il rispetto reciproco.

Non bisogna cadere nell’errore di lasciare i bambini soli davanti alla tv. Impariamo ad accompagnarli, a guidarli nel mare infinito delle proposte televisive! Questo li aiuterà a crescere meglio e darà un contributo determinante alla loro educazione.

(da www.zenit.org – articolo di Carlo Climati)

Check Also

Focus Medio Oriente. Clima raccolto ed attento per l’ultimo dei quattro incontri

Si è svolto in un clima raccolto ed attento l’ultimo dei quattro incontri della rassegna …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X