Famiglia e lavoro. Armonizzare modelli aziendali per una società migliore

0
149
giovani-lavoro-

Famiglia e lavoro come trovare strumenti di armonizzazione?

Questo il grande dilemma che assilla soprattutto le donne di oggi, che spesso sono costrette ad abbandonare il lavoro o a sottoporsi ad enormi sacrifici pur di conservare il posto lavorativo. Dalla differenza del salario, alla maternità, ma soprattutto a tempi lavorativi che si possono conciliare con quelli della famiglia.

Un problema che affligge tutta la nostra società moderna, specialmente quella italiana, che in questi ultimi decenni sta vivendo un vero e proprio inverno demografico. Grazie però al tele-lavoro, meglio conosciuto come smart-working, è possibile lavorare sempre di più per obiettivi o progetti, anche senza dover recarsi sul posto di lavoro.

Roberta Giodice

Armonizzare i ritmi della famiglia con quelli del lavoro non significa però rinunciare né all’uno né all’altro, ma soprattutto aiutare le famiglie a vivere meglio.

E proprio il tema della conciliazione famiglia e lavoro è al centro della puntata di questa settimana della rubrica Infamiglia, che vede come protagonista Roberta Giodice, membro del consiglio direttivo del Forum delle Associazioni Familiari del Lazio, responsabile dell’area armonizzazione famiglia-lavoro e del premio Family Friendly, che spiega come sia necessario un cambiamento culturale ed introdurre questi temi nelle politiche aziendali.

 

 

«Lo smart working può essere un valido aiuto all’armonizzazione famiglia-lavoro, ma non deve essere vissuto come un lavorare di più o senza orari e neppure come una questione solo al femminile»

(Roberta Giodice)

Il Premio Family Friendly

Il premio Family Friendly, giunto alla sua quarta edizione, mira a “valorizzare le imprese che attivano progetti volti a incentivare la conciliazione tra lavoro e famiglia a favore dei dipendenti”, come si legge nel bando.

Istituito in occasione della manifestazione “E..state in famiglia” dal Forum delle Associazioni familiari del Lazio, in collaborazione con l’Istituto Superiore di Studi sulla Donna – Pontificia Università Regina Apostolorum, con il patrocinio dell’UCID (Unione Cristiana Imprenditori e Dirigenti), mira a coinvolgere imprese ed aziende con sedi nel territorio italiano che promuovano iniziative e progetti di conciliazione a beneficio dei lavoratori.

Inoltre l’obiettivo è anche quello di attivare politiche in materia di parità dei sessi, flessibilità lavorativa e job sharing, benefit per conciliare lavoro-famiglia-genitorialità, ed ancora benefit per sostenere la gestione domestica, iniziative volte ad accrescere la qualità della vita dei dipendenti, partnership con il territorio locale per sviluppare servizi comuni o fruibili dai dipendenti.

I progetti vincitori riceveranno un’ampia visibilità sui social network e sui siti web dedicati e verranno segnalati come case history in una pubblicazione che il Forum delle Famiglie del Lazio curerà al termine dell’evento.