Traccia corrente

Titolo

Artista

Show attuale

Radiopiù Notizie

17:00 17:03

Show attuale

Radiopiù Notizie

17:00 17:03

Background

Famiglia: il tradimento

Scritto da il 28 Aprile 2020

Famiglia: perché parte il tradimento

Francesca Baldini intervista Gigi Avanti, consulente familiare e membro della Consulta Nazionale della CEI per la Pastorale della Famiglia, sul tema del tradimento

famiglia tradimento2

Francesca: il tradimento, fermarsi in tempo si può?

Gigi: io mi chiedo perché i tradimenti partano. Non bisogna proprio partire, non pensare che tanto poi ci si ferma in tempo.

Paradossalmente, perché sono partiti?

Se ci si mette su una china scivolosa, dove ci si aggrappa? Si continua a scivolare.

Famiglia: fermarsi in tempo

Immaginiamo, ad esempio, una lastra di ghiaccio in montagna: non ci si sale proprio. È pericoloso. Dove ci si aggrappa? Io direi di non partire proprio perché è difficilissimo fermarsi in tempo.

Spesso sentiamo parlare del capo ufficio che ci prova con la bella segretaria… non si deve, bisogna stare fermi.

Francesca: lì, però, è il marziano che esce.

Gigi: no, il marziano guarda, non tocca. Non cominciamo a ironizzare. Io sono un po’ pignolo su queste cose. Posso guardare la mia segretaria, dire “grazie a Dio che è una bella ragazza, che l’hai creata” e mi fermo lì, cioè non parto proprio, non insisto, non faccio il galante.

Francesca: ma se si è partiti, qual è il punto di non ritorno, quello in cui ci si deve fermare?

Gigi: dipende dalla sensibilità della persona. Io sono sempre del parere che bisogna fermarsi in tempo. Non è che se si tocca un ginocchio si è meno peccaminosi di quando si tocca un seno…bisogna fermarsi e basta.

Appena ci si accorge che la cosa può diventare rischiosa per il rapporto, per la moglie che si trova a casa o per il marito, ci si ferma. Bisogna essere drastici.

Questo è anche un discorso psicologico e spirituale. Alle tentazioni si deve essere solleciti a dire no, come si deve invece essere solleciti a dire sì alle chiamate. Se una persona mi chiama, vado subito da lei. Se invece una persona dice “adesso vengo” oppure “poi vediamo”, allora è il diavolo che entra dentro. Così è la tentazione.

Famiglia: il logorio del tradimento

famiglia tradimento1

Francesca: qual è il risvolto negativo del tradimento? Il logorarsi e il logorare l’altro?

Gigi: c’è sempre un risvolto. È logorante per chi lo fa, lo tace o non lo dà a vedere perché vive sempre una specie di vita parallela nascosta. Paga poi dal punto di vista della salute, dei soldi o della relazione.

Prima o poi, la moglie o il marito percepiscono che qualcosa non va.

Francesca: e se lo si fa quando si è fidanzati?

Gigi: diciamo che è peggio perché è proprio lì che l’alberello della fiducia reciproca comincia a solidificarsi, a diventare più grande, ma viene subito ferito da questa tempesta.

Francesca: invece una persona che magari scopre che sta frequentando qualcuno che è già sposato o comunque fidanzato, come si deve comportare? Lo chiedo perché spesso ci sono relazioni che nascono anche in questo modo, però poi ci sono sentimenti reali.

Gigi: in che senso?

Francesca: come si deve comportare una persona, un ragazzo o una ragazza, che scopre di frequentare qualcuno che ha già una relazione ? Sappiamo che molti si celano sotto una falsa identità, proprio per crearsi delle vite parallele. Spesso l’altra persona, ignara davanti a questo, è connivente in un tradimento.

Gigi: è chiaro che se viene scoperto, c’è ragione di troncare tutto, altrimenti mi chiedo come farebbe una persona a tirare avanti.

Il primo responsabile che porta avanti una vita parallela prima o poi paga. È un massacro dei sentimenti, al di là dell’aspetto morale, etico o umano. Si finge di amare e non si ama, si ama qualcun altro parallelamente. In pratica si tiene il piede in due scarpe, come cita lo stesso proverbio.

Non si può tenere un piede in due scarpe perché prima o poi farà male e la gente farà notare un comportamento sbagliato.

(Trascrizione del testo a cura di Antoine Ruiz)

Ascolta la puntata della rubrica “In famiglia” con Gigi Avanti

La scorsa puntata della rubrica “In famiglia”: Separati


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *



Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookie tecnici necessari: %s.
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Per motivi di perfomance, utilizziamo Cloudflare come rete CDN. Questo salva un cookie "__cfduid" per applicare le impostazioni di sicurezza per ogni client. Questo cookie è strettamente necessario per le funzionalità di sicurezza di Cloudflare e non può essere disattivato.
  • __cfduid

Utilizziamo Quform Plugin per tutti i moduli di contatto sul nostro sito web. Questo memorizza un token di sicurezza.
  • quform

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
REPLACE_WITH_VARVY_SCRIPT