Empori della Solidarietà, il 5 maggio la raccolta alimentare

Torna la raccolta alimentare a favore dei quattro Empori della Solidarietà della Caritas di Roma, i supermercati a cui possono accedere gratuitamente persone indigenti che si rivolgono alle parrocchie e ai servizi diocesani.

L’appuntamento è per sabato prossimo, 5 maggio. Oltre 600 i volontari della Caritas che nei punti vendita illustreranno l’iniziativa ai clienti distribuendo materiale informativo e sacchetti dove poter inserire le donazioni.

I punti Simply e i beni richiesti

La collaborazione Caritas Roma e Simply, iniziata nel 2008, permette ogni anno la raccolta di oltre cento tonnellate di alimenti e prodotti di prima necessità. Si aiutano così 1.500 famiglie che usufruiscono degli Empori.

Dalla Giustiniana a Tor Bella Monaca, dal Trionfale a Ostia, sono 55 punti vendita, Auchan, Simply, IperSimply e PuntoSimply) che il 5 maggio aderiranno all’iniziativa. (L’elenco completo è disponibile sul sito www.caritasroma.it).

I  beni richiesti sono i generi alimentari di facile conservazione e stoccaggio (tonno, carne in scatola, olio, caffè, legumi). Particolarmente graditi sono i prodotti per l’infanzia (pannolini, pappe e omogeneizzati) e i prodotti per l’igiene. Quanto raccolto servirà per rifornire i quattro Empori della Solidarietà presenti a Roma – “Cittadella della Carità – Santa Giacinta”, Spinaceto, Trionfale e Montesacro.

Il 5 per 1000

Non solo la raccolta alimentare. La Caritas di Roma ha lanciato un appello per indirizzare, nella dichiarazione dei redditi, il 5×1000 a sostegno dei loro progetti.

L’ obiettivo è quello di offrire pernottamenti, pasti, prestazioni sanitarie, spesa alimentare gratuita alle famiglie e assistenza domiciliare a malati e anziani, ma anche, si legge sul sito della Caritas di Roma “di far fronte a emergenze e problematiche sociali in continuo mutamento”.