Traccia corrente

Titolo

Artista

Show attuale

Radiopiù Notizie

18:00 18:03

Show attuale

Radiopiù Notizie

18:00 18:03

Background

Caso Emanuela Orlandi, M5s chiede una commissione d’inchiesta

Scritto da il 18 Ottobre 2017

Emanuela Orlandi, M5s: “Va fatta chiarezza”

Maurizio Santangelo, senatore M5s

Una commissione parlamentare d’inchiesta sulla scomparsa di Emanuela Orlandi. A chiederla i senatori di M5s attraverso un disegno di legge a prima firma di Maurizio Santangelo, il quale ha presentato la proposta a palazzo Madama nel pomeriggio di ieri.

“Crediamo che dopo 34 anni vada fatta chiarezza”. È quanto ha detto a proposito del caso il senatore.

A fargli eco il fratello di Emanuela, Pietro: “In 34 anni non è cambiato nulla, ora la situazione è peggiorata”.

La Commissione parlamentare

La commissione sarà probabilmente rimandata alla fine dell’attuale legislatura. “Non ci sono i tempi tecnici – ha detto Santangelo – ma presenteremo la proposta nella prossima”. Potrebbe, in ogni caso, trattarsi di una commissione bicamerale con 12 parlamentari, 6 deputati e 6 senatori, e con una durata di nove mesi.

Obiettivo dell’indagine è quello di verificare se la verità sulla scomparsa di Emanuela Orlandi “non sia stata deliberatamente celata, al fine di proteggere personalità di vario livello e ambito“. L’organo, si legge nelle relazione al ddl, “dovrebbe individuare le responsabilità di chi doveva o poteva pervenire almeno a una verità processuale. Tale necessità di giustizia non è solo della famiglia Orlandi e dell’Associazione Penelope, interessata direttamente a come certe indagini vengano svolte. Ma di tutta la comunità che deve pretendere delle risposte dallo Stato Vaticano deputato a proteggere i suoi cittadini, soprattutto quando vi siano forti elementi, come in questo caso, per dedurre che si voglia occultare la verità“.

I legali: il caso non è chiuso

Presenti ieri anche i legali della famiglia Orlandi Annamaria Bernardini De Pace e Laura Sgrò. In particolare Bernardini De Pace ha annunciato: “Chiederemo alla famiglia di Emanuela Orlandi di fare un passo mai fatto e di presentare una denuncia di scomparsa allo Stato Vaticano, ovvero presso la Gendarmeria in modo da riaprire un’inchiesta. Emanuela rimane una cittadina vaticana ancora iscritta al registro dell’anagrafe”. “Questo caso -ha aggiunto l’avvocato-  non è chiuso perché si cerca una persona”. 

 

 

 

 

 

 

Taggato come

Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *



Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookie tecnici necessari: %s.
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Per motivi di perfomance, utilizziamo Cloudflare come rete CDN. Questo salva un cookie "__cfduid" per applicare le impostazioni di sicurezza per ogni client. Questo cookie è strettamente necessario per le funzionalità di sicurezza di Cloudflare e non può essere disattivato.
  • __cfduid

Utilizziamo Quform Plugin per tutti i moduli di contatto sul nostro sito web. Questo memorizza un token di sicurezza.
  • quform

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
REPLACE_WITH_VARVY_SCRIPT