Traccia corrente

Titolo

Artista

Show attuale

Show attuale

Background

Roma, elezioni amministrative: come e quando si vota

Scritto da il 2 Giugno 2016

Domenica 5 giugno appuntamento con le elezioni amministrative. Si vota per l’elezione diretta del Sindaco, dell’Assemblea Capitolina, dei Presidenti e dei Consigli municipali, con esclusione del Municipio X.

Per esprimere il proprio voto, l’elettore dovrà recarsi al seggio dalle 7 alle 23 con la sua tessera elettorale e un documento di riconoscimento valido. L’eventuale turno di ballottaggio è previsto per domenica 19 giugno (con lo stesso orario).

La scheda per l’elezione del Sindaco e del Consiglio comunale è di colore azzurro, mentre quella per l’elezione dei presidenti e dei Consigli dei Municipi è di colore rosa.

In caso di smarrimento della tessera elettorale è necessario che l’elettore ne richieda il duplicato da ritirare negli uffici demografici dei Municipi oppure all’Ufficio elettorale di via Luigi Petroselli, 50 dal lunedì al venerdì con orario continuato dalle ore 8.00 alle ore 18.30. Aperture straordinarie: sabato 4 giugno 2016 e, in caso di ballottaggio, sabato 18 giugno 2016, con orario continuato dalle ore 9.00 alle ore 18.30; domenica 5 giugno 2016 e, in caso di ballottaggio, domenica 19 giugno 2016, con orario continuato dalle ore 7.00 alle ore 23.00.

Gli italiani residenti all’estero voteranno in Italia presso il comune di iscrizione nelle liste elettorali. A tal fine i comuni hanno inviato agli interessati le cartoline-avviso con l’indicazione della data della votazione. Per le elezioni amministrative non è, infatti, previsto il voto per corrispondenza all’estero.

Gli elettori affetti da gravissime infermità che siano impossibilitati a lasciare la propria dimora e gli elettori affetti da gravi infermità che si trovino in condizioni di dipendenza continuativa da apparecchiature elettromedicali potranno votare nel proprio domicilio. Sarà però necessario far pervenire al Commissario Straordinario una dichiarazione in carta libera attestante l’indirizzo completo e un recapito telefonico, allegando un certificato – rilasciato dal funzionario medico – che attesti l’esistenza di condizioni di gravissima infermità.

Taggato come

Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *



REPLACE_WITH_VARVY_SCRIPT