Donne e Chiesa. Una presenza oltre al “genio femminile”

0
166

Donne e Chiesa al centro della puntata di InformAc di giovedì 8 marzo, Giornata Internazionale della Donna.

È una presenza, quella della donna all’interno della Chiesa cattolica, sempre più attiva e forte, che va oltre il concetto di “genio femminile”, espresso da San Giovanni Paolo II nella Lettera Apostolica Mulieris Dignitatem. Uno storico documento, scritto nel 1988 dal papa polacco, in cui emerge come la donna debba ricercare e trovare quel concetto di femminilità nel genio che la contraddistingue per giungere ad un nuovo femminismo.

«Quella del genio femminile è una espressione molto importante, – ci spiega Maria Bianco, docente di religione presso il Liceo Colonna di Roma e parte del Coordinamento delle Teologhe Italiane – nella quale si sono mosse le donne e dove hanno risposto con forza, comprendendo che il carisma delle donne non è solo quello del servizio e della cura». Un carisma, quello del servizio, che non deve fermarsi solo alle donne e che nel tempo troppo spesso è scaduto nel servilismo.

Ascolta l’intera puntata di InformAc, andata n onda giovedì 8 marzo!

 

«Il servire dovrebbe essere il modello sul quale si fonda la vita di ognuno di noi, di ogni cristiano»

«Nel corso del tempo le donne hanno risposto a questo costrutto ed hanno riflettuto -, prosegue la dott.ssa Bianco, che è sposata e madre di due bambini– capendo che la reciprocità e la complementarietà devono andare di pari passo, perché le donne possano essere sia quelle che servono, ma anche quelle che guidano»

Uomini e donne, insieme per il bene comune

Un percorso lungo ed ancora a tratti faticoso, ma che nel tempo ha portato anche ad aperture, come l’istituzione, da parte di papa Francesco di una Commissione di Studio sul Diaconato Femminile. «Questo può essere un primo passo all’interno di un lavoro comune, che apre anche strade di riflessione, sul concetto del servizio o di autorità ed autorevolezza».

Prof.ssa Maria Bianco

Una riflessione comune che porta ad una pratica di vita che «cambia per tutti tenendo conto di ruoli, ma anche tempi e spazi che possono essere abitati da tutti». Inoltre la prof.ssa Bianco ribadisce con forza l’importanza di non parlare di chiesa e donne, come se esistessero de entità distinte, ma di costruire una visione globale «che tiene conto di quello che è il mandato di Gesù». Un lavoro di costruzione di comunità che si confrontano, possibile solo con una idea di servizio, che entra «nelle maglie stesse della comunità cristiana fatta da persone che lavorano costantemente per i bene comune».

L’augurio

«Il mio auguro, per questa giornata dedicata alla donna -, conclude la teologa – è che ci sia un’evoluzione di dialogo e di apporto di unità tra uomo e donna, all’interno del quale le donne possano esser parte attiva e con il loro pensiero possano cambiare il mondo».

La dott.ssa Bianco, che è anche docente a contratto presso la Pontificia Università Gregoriana, prende come riferimento figure di sante che hanno cambiato il corso della storia della Chiesa grazie al loro pensiero, come Santa Caterina da Siena e Santa Teresa D’Avila.

«Quello che auspico, che spero e sogno -, conclude la teologa che ricordiamo fa parte del Coordinamento delle teologhe Italiane dal 2008 – è che le donne possano avere voce ovunque nel mondo, non solo nella Chiesa cattolica, ma anche nei luoghi di abbandono dove ancora ci sono donne che non possono parlare».

Vita Associativa

  • Domenica 18 marzo, Pellegrinaggio alle Sette Chiese. Punto di ritrovo in piazza san Pietro presso l’obelisco. Per info è possibile chiamare il 347.9528264 o il 348.4723037
  • Domenica 11 marzo si svolgerà l’incontro unitario di formazione dal titolo:“Laici tra la gente, tutto il popolo annuncia il Vangelo” con inizio alle 9,30 per presidenti e responsabili associativi e consiglieri parrocchiali. Mentre alle 15,30 per animatori giovani, Acr ed educatori adulti. Per informazioni è possible contattare la segreteria diocesana chiamando il n. 06/678 6947, oppure scrivendo a [email protected]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here