Don Tonino Bello, la mostra di Azione Cattolica

don tonino bello 212x300 - Don Tonino Bello, il profeta della misericordia in mostra a San MelchiadeA pochi giorni dalla visita di Papa Francesco nei luoghi di don Tonino Bello, la parrocchia di San Melchiade rende omaggio alla figura del presule pugliese di cui è in corso la causa di beatificazione.

E lo fa, a 25 anni dalla sua morte, con una mostra, organizzata dall’Azione Cattolica parrocchiale, che sarà allestita da questa sera proprio all’ingresso della Chiesa: 25 pannelli che illustrano la vita di don Tonino e della sua attività pastorale.

Non solo foto in “Don Tonino Bello, la profezia della misericordia”, ma anche alcuni dei suoi messaggi più significativi. Tra cui quello, proprio in apertura dell’esposizione, indirizzato agli educatori: “Il Signore si serve di vecchie ciabatte per farne calzari di arcangeli e usa vecchi stracci di cucina per farne tovaglie d’altare”. 

Il Vangelo senza confini

Un iter, dunque, che ci mostra da vicino il sacerdote costruttore di una Chiesa con il grembiule. Un percorso fatto a tappe dal quale emerge, come ha ricordato lo stesso Papa Francesco in visita pochi giorni fa ad Alessano e a Molfetta, un uomo che ha saputo vivere in prima persona il Vangelo senza sconti e senza confini. Dall’aiuto ai poveri all’ospitalità offerta agli sfrattati nel Vescovado fino alla marcia a Sarajevo. Ecco cosa ci ha detto a proposito Emanuela Micucci, presidente dell’Azione Cattolica di San Melchiade:

Non solo la mostra fino al 2 maggio. Giovedì 26 aprile, sempre alla parrocchia di San Melchiade, alle ore 21 si rifletterà sulla figura profetica di don Tonino Bello, insieme al giornalista Gianni di Santo autore del libro, scritto insieme a don Domenico Amato, vicepostulatore della causa di beatificazione di don Tonino Bello, “La messa non è finita. Il Vangelo scomodo di don Tonino Bello”.

Ne parliamo, dando conto anche degli altri appuntamenti in programma questa settimana nelle parrocchie romane, nella puntata del 25 aprile di “In Diocesi” che andrà in onda domani su Radiopiu: