Don Maurizio Pallù

Don Maurizio Pallù rapito in Nigeria. La Chiesa di Roma si unisce in preghiera

Don Maurizio Pallù sequestrato in Nigeria

Sacerdote della diocesi di Roma, e da tre anni in missione in Nigeria, don Maurizio Pallù, 63 anni, è stato rapito nel Paese africano lo scorso giovedì mattina. Si stava recando da Calabar a Benin City, insieme a quattro nigeriani, quando è stato bloccato da un gruppo di uomini armati che lo hanno portato via.

Intanto la Procura di Roma sta indagando per sequestro di persona a scopo di terrorismo. Al momento gli inquirenti non escludono nessuna ipotesi, compreso il coinvolgimento del gruppo islamista Boko Haram.

 

Papa Francesco e monsignor Angelo De Donatis pregano per la sua liberazione

Papa Francesco è stato informato del sacerdote italiano rapito in Nigeria, don Maurizio Pallù, e sta pregando per lui”, ha fatto sapere via Twitter il direttore della Sala stampa vaticana, Greg Burke.

“Monsignor Angelo De Donatis, vicario del Papa per la diocesi di Roma, è stato avvisato del sequestro, vive insieme a tutta la Chiesa di Roma un’apprensione, sperando e pregando, soprattutto, che questo suo figlio possa tornare presto in libertà ed essere riabbracciato e riaccolto dalla sua Chiesa madre”, ha dichiarato al Sir don Walter Insero, responsabile dell’Ufficio per le Comunicazioni sociali del Vicariato di Roma.

“La preghiera è l’arma più forte che abbiamo in questo momento per essere vicini a questo fratello”, ha poi fatto sapere il cardinale Gualtiero Bassetti, presidente della Cei.

 

Don Maurizio Pallù, presbitero itinerante

Originario di Firenze, laureato in Storia, don Maurizio Pallù è stato missionario laico per undici anni in vari Paesi, Nel 1988 è entrato in seminario, al Redemptoris Mater di Roma. Nel 1991 è stato ordinato presbitero e dopo due anni trascorsi come cappellano in due parrocchie romane è stato inviato in Olanda. Lì è diventato parroco nella diocesi di Harlem, vicino Amsterdam.

Membro del clero diocesano di Roma, attualmente è in servizio presso l’arcidiocesi di Abuja, in Nigeria. È “presbitero itinerante” della Fondazione Famiglia di Nazareth per l’evangelizzazione itinerante.

Check Also

Auguri Natale Radiopiu

Radiopiù: gli auguri dalla redazione e i nuovi programmi

“Non c’è niente di nuovo sotto il sole” si sosteneva nel libro del Qoelet, Antico …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X