Traccia corrente

Titolo

Artista

Show attuale

Non stop Music

00:00 06:00

Show attuale

Non stop Music

00:00 06:00

Background

Don Maurizio Pallù rapito in Nigeria. La Chiesa di Roma si unisce in preghiera

Scritto da il 16 Ottobre 2017

Don Maurizio Pallù sequestrato in Nigeria

Sacerdote della diocesi di Roma, e da tre anni in missione in Nigeria, don Maurizio Pallù, 63 anni, è stato rapito nel Paese africano lo scorso giovedì mattina. Si stava recando da Calabar a Benin City, insieme a quattro nigeriani, quando è stato bloccato da un gruppo di uomini armati che lo hanno portato via.

Intanto la Procura di Roma sta indagando per sequestro di persona a scopo di terrorismo. Al momento gli inquirenti non escludono nessuna ipotesi, compreso il coinvolgimento del gruppo islamista Boko Haram.

 

Papa Francesco e monsignor Angelo De Donatis pregano per la sua liberazione

Papa Francesco è stato informato del sacerdote italiano rapito in Nigeria, don Maurizio Pallù, e sta pregando per lui”, ha fatto sapere via Twitter il direttore della Sala stampa vaticana, Greg Burke.

“Monsignor Angelo De Donatis, vicario del Papa per la diocesi di Roma, è stato avvisato del sequestro, vive insieme a tutta la Chiesa di Roma un’apprensione, sperando e pregando, soprattutto, che questo suo figlio possa tornare presto in libertà ed essere riabbracciato e riaccolto dalla sua Chiesa madre”, ha dichiarato al Sir don Walter Insero, responsabile dell’Ufficio per le Comunicazioni sociali del Vicariato di Roma.

“La preghiera è l’arma più forte che abbiamo in questo momento per essere vicini a questo fratello”, ha poi fatto sapere il cardinale Gualtiero Bassetti, presidente della Cei.

 

Don Maurizio Pallù, presbitero itinerante

Originario di Firenze, laureato in Storia, don Maurizio Pallù è stato missionario laico per undici anni in vari Paesi, Nel 1988 è entrato in seminario, al Redemptoris Mater di Roma. Nel 1991 è stato ordinato presbitero e dopo due anni trascorsi come cappellano in due parrocchie romane è stato inviato in Olanda. Lì è diventato parroco nella diocesi di Harlem, vicino Amsterdam.

Membro del clero diocesano di Roma, attualmente è in servizio presso l’arcidiocesi di Abuja, in Nigeria. È “presbitero itinerante” della Fondazione Famiglia di Nazareth per l’evangelizzazione itinerante.

Taggato come

Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *



REPLACE_WITH_VARVY_SCRIPT