Don Lorenzo Milani. Caritas Roma ricorda il “prete scomodo”

Don Lorenzo Milani. Il ricordo del “prete scomodo” apre la rassegna Parliamoci un film.

Il ricordo del “prete scomodo” di Barbiana apre la rassegna Parliamoci un film ed è stata l’occasione per presentare Campagna di Solidarietà “Mi accompagni a scuola?” seguita dal Servizio Pace e Mondialità della Caritas diocesana a sostegno del diritto allo studio.

Protagonista della serata lo scrittore Eraldo Affinati che ha scritto il libro “L’uomo del futuro” su don Milani.

LA SERATA

Eraldo Affinati dopo la visione del documentario di Rai Storia “Don Lorenzo Milani, vita di un prete scomodo”, ha raccontato la vita del presbitero toscano, soffermandosi sulla sua formazione umana e cifra intellettuale, che lo portò a dar vita alla scuola di Barbiana. Uno sguardo profondo su don Milani che ha aperto riflessioni anche sulla scuola e sul ruolo educativo del cristiano nella società di oggi e di come “libertà e dignità si acquisiscano attraverso l’educazione”.  

Ma scopri di più ascoltando l’intera puntata di venerdì 6 ottobre di In Diocesi in cui Francesca Baldini ha ascoltato oltre ad Eraldo Affinati anche Oliviero Bettinelli, sulla campagna di Caritas Roma Mi accompagni a scuola”?

DON MILANI PASTORE E PADRE

Don Milani, pastore e padre, due aspetti racchiusi nella figura dell’insegnante.

Eraldo Affinati

«L’insegnante che prende sul serio il proprio mestiere inevitabilmente diventa un adulto credibile per l’adolescente e-, ci spiega sempre Eraldo Affinati – diventa un elemento di paternità se fai il mestiere in un certo modo, perché di fronte al ragazzo che ha dei problemi gli devi dare anche un modello di riferimento e questo conta molto al di là di quello che puoi dire a parole quello che tu sei come persona».

Dunque un bisogno di rimettere al centro la persona e fare “parti uguali tra diseguali, ovvero l’uguaglianza delle posizioni di partenza”. Questa la misura alla base della scuola di Barbiana, modello a cui dovrebbe prendere spunto anche la scuola italiana di oggi, come ci spiega sempre Affinati che insieme alla moglie Luce, ha fondato la scuola di insegnamento di italiano per stranieri “Penny Wirton”.

 

CHI ERA DON LORENZO MILANI?

Don Lorenzo Milani

Sacerdote, scrittore e docente, don Milani è stato considerato un «personaggio difficile da decifrare», ci ricorda Affinati, che nella sua testimonianza sottolinea come nel presbitero si potesse «comprendere il significato reale di cosa significa essere cristiano, ovvero la responsabilità dello sguardo altrui, rischiare sempre per l’altro».

IL RAPPORTO CON LA CHIESA CATTOLICA

Nel corso dell’incontro lo scrittore romano si è soffermato anche sul rapporto di don Milani con la Chiesa Cattolica, definendo il presbitero fiorentino un “ribelle ubbidientissimo” alla Chiesa di Roma e di come questo “principio di meritocrazia” fosse alla base di tutta la sua attività pastorale, oltre che educativa. Ed ancora Affinati ha ricordato che la visita di papa Francesco a Barbiana nel giugno di quest’anno, abbia “sanato una ferita” di un attacco che don Lorenzo Milani subì in primis dalla Chiesa cattolica. In conclusione Affinati ha chiesto come poter raccogliere la testimonianza di questo “prete scomodo” e di chi sono i don Milani di oggi, ricordando che fu il padre dell’obiezione di coscienza ed oggetto di critiche sia da parte della Chiesa cattolica sia della società civile per testi come “Esperienze pastorali” o la più nota “Lettera ad una professoressa“.

 

 

Check Also

Auguri Natale Radiopiu

Radiopiù: gli auguri dalla redazione e i nuovi programmi

“Non c’è niente di nuovo sotto il sole” si sosteneva nel libro del Qoelet, Antico …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X