Traccia corrente

Titolo

Artista

Show attuale

Non stop Music

22:15 23:59

Show attuale

Non stop Music

22:15 23:59

Background

Don Benoni Ambarus vescovo, De Donatis: “Rimanere, potare, portare frutto”

Scritto da il 3 Maggio 2021

Don Benoni Ambarus vescovo: l’ordinazione episcopale a San Giovanni in Laterano

Rimanere, potare, portare frutto, così come annuncia Gesù nel Vangelo di Giovanni. È la via indicata dal cardinale vicario Angelo De Donatis a don Benoni Ambarus, ordinato ieri, nella Basilica di San Giovanni in Laterano, vescovo di Roma con la delega alla Carità, alla Pastorale dei migranti (in particolare Rom e Sinti) e l’incarico dell’Ufficio missionario diocesano.
don benoni ambarus vescovoSi tratta di tre verbi uniti tra loro. «Rimanere  – ha spiegato De Donatis – ha il sapore di casa. È una sosta prolungata fatta di perseveranza e fiducia». Potare ha a che fare, invece, con i tagli. Quelli che recidono i tralci che rimangono nella vite, «per rinforzala, per darle nuova vitalità.
È l’esperienza di Giuseppe che sceglie di amare nei fatti e nella verità» fino a portare frutto: «Siamo tralci nella vita che dà vita. Il nostro frutto più abbondante è che per grazia di Dio possiamo essere noi stesso dono per gli altri. Glorifichiamo il Padre non attraverso opere stravaganti ma attraverso la misericordia, il perdono».
don benoni ambarus vescovoLa vita cristiana, ha ancora precisato il cardinale vicario, «è una strada in cui giorno dopo giorno, nella consapevolezza di non essere soli, cadiamo, ci rialziamo, altre volte ci sediamo stanchi e altre volte corriamo ma diventiamo lentamente discepoli. Discepoli non si nasce ma lo si diventa con la consolazione dello Spirito.
Da qui l’invito a perseverare «nella cura paterna e materna verso i piccoli che la storia ti affiderà. Ricorda che la Chiesa di Roma presiede nella carità se ama nei fatti, non a parole.
Continua ad amare la Chiesa e ad accudirla anche se dovesse capitare di sentirti incompreso. Alcune volte la madre anziana fatica a comprendere l’entusiasmo del figlio». Ma non solo. Da parte del cardinale anche l’augurio di coltivare l’ascolto attento e disponibile, e «di fare memoria della misericordia che il Signore usa con te per farne metro di misura con gli altri. Carissimo don Ben, resisti nella Vite, metti a disposizione i tuoi cinque pani d’orzo e due pesci e non temere, perché il Signore è con te».

Don Benoni Ambarus vescovo: “Gettò tutto quello che aveva”

Non a caso è Omnia quae habuit misit (parole pronunciate da Gesù in riferimento alla vedova povera che gettò nel tempio due monete, tutto quello che aveva per vivere), il motto dello stemma episcopale di don Benoni Ambarus.

«Ecco Signore, non posso non innalzare il mio inno di lode e di ringraziamento per il dono di essere stato chiamato a servire i poveri e l’animazione della pastorale della carità, – ha detto il nuovo vescovo salutando i presenti –
don benoni ambarus vescovo

Don Benoni Ambarus vescovo di Roma con la delega alla Carità

la Caritas diocesana è per me una pietra miliare e l’ultima nascita.

I poveri incontrati, gli operatori ed i tanti volontari che le servono, sono stati per me maestri che mi hanno aiutato a collocarmi in modo deciso e limpido nella mia identità sacerdotale, a servizio del Regno.
Già, perché grazie a questo ministero posso affermare di avere avuto il dono della consapevolezza, oltre ad uno sguardo ampio sulla città e sulle sue luci ed ombre.
Grazie amici miei perché mi avete preso per mano, perché mi state insegnando a vivere in modo autentico. Quando nella vita hai una voragine di sofferenza e fallimento, è un miracolo lasciare che in queste tenebre ci sia spazio per Dio e per una qualche forma di resilienza. Incontrarvi e condividere un tratto del cammino della è un privilegio ed una benedizione di cui sono grato al Signore».

Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *



Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookie tecnici necessari: %s.
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Per motivi di perfomance, utilizziamo Cloudflare come rete CDN. Questo salva un cookie "__cfduid" per applicare le impostazioni di sicurezza per ogni client. Questo cookie è strettamente necessario per le funzionalità di sicurezza di Cloudflare e non può essere disattivato.
  • __cfduid

Utilizziamo Quform Plugin per tutti i moduli di contatto sul nostro sito web. Questo memorizza un token di sicurezza.
  • quform

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
REPLACE_WITH_VARVY_SCRIPT