Traccia corrente

Titolo

Artista

Show attuale

Luceverde

15:33 15:34

Show attuale

Luceverde

15:33 15:34

Background

Domenica delle Palme, Papa ai giovani: “Non restate zitti, gridate”

Scritto da il 26 Marzo 2018

Domenica delle Palme, il Papa apre la Settimana Santa

Con la Messa della Domenica delle Palme Papa Francesco ha aperto la Settimana Santa. Diversi i giovani in piazza San Pietro in occasione della riunione presinodale, che si è chiusa sabato scorso, e la Giornata mondiale della Gioventù, ieri, a livello diocesano.

domenica delle palme, papa giovaniEd è proprio a loro, i ragazzi, che Papa Francesco ha dispensato consigli sulla base Vangelo di ieri che ha ricordato, l’arrivo di Gesù a Gerusalemme, la Passione e la morte di Cristo.

La gioia che si appanna e lascia un sapore amaro

“La liturgia ci ha invitato a intervenire e partecipare alla gioia e alla festa del popolo che è capace di gridare e lodare il suo Signore. Gioia”, ha sottolineato il Santo Padre “che si appanna e lascia un sapore amaro e doloroso dopo aver finito di ascoltare il racconto della Passione”.

Nel Vangelo della Domenica delle Palme, sembrano incrociarsi, ha specificato ancora Francesco, storie di gioia e di sofferenza. “Di errori e di successi che fanno parte del nostro vivere quotidiano come discepoli, perché riesce a mettere a nudo sentimenti e contraddizioni che oggi appartengono spesso anche a noi, uomini e donne di questo tempo: capaci di amare molto…e anche di odiare. Capaci di sacrifici valorosi e anche di saper lavarcene le mani al momento opportuno. Capaci di fedeltà ma anche di grandi abbandoni e tradimenti”.

Allo stesso modo il grido di gioia di chi accoglie il Signore come colui che ha restituito “dignità” e “speranza” diventa intollerabile, ha precisato il Pontefice, per chi confida nelle proprie forze e si sente superiore agli altri. E così che “nasce il grido di colui a cui non trema la voce per urlare: ‘Crocifiggilo’. Un grido che si forma con il disprezzo, con la calunnia, “di chi non ha scrupoli a cercare i mezzi per rafforzare sé stesso e mettere a tacere le voci dissonanti”. Un grido che mette a tacere la speranza, la compassione, la carità, i sogni e la gioia. 

E di fronte a tutte queste voci urlate, il miglior antidoto, ha dichiarato Francesco è guardare la croce di Cristo. Perché “guardare la croce significa lasciarsi interpellare nelle nostre priorità, scelte e azioni. Significa lasciar porre in discussione la nostra sensibilità verso chi sta passando o vivendo un momento di difficoltà”.

Un giovane gioioso è difficile da manipolare

“Un giovane gioioso è difficile da manipolare”, ha detto ancora Francesco ai giovani spiegando che “la gioia che Gesù suscita in voi è per alcuni motivo di fastidio e anche di irritazione”.

“Far tacere i giovani è una tentazione che è sempre esistita”, ha aggiunto il Santo Padre ricordando che gli stessi farisei se la prendono con Gesù e gli chiedono di calmarli e farli stare zitti.

Da qui l’invito ai ragazzi a scegliere l’Osanna della domenica così da non cadere nel “crocifiggilo!” del venerdì. “Sta a voi non restare zitti. Se gli altri tacciono, se noi anziani e responsabili – tante volte corrotti – stiamo zitti, se il mondo tace e perde la gioia, vi domando: voi griderete? Per favore, decidetevi prima che gridino le pietre“. (Lc 19,39-40).


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *



Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookie tecnici necessari: %s.
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Per motivi di perfomance, utilizziamo Cloudflare come rete CDN. Questo salva un cookie "__cfduid" per applicare le impostazioni di sicurezza per ogni client. Questo cookie è strettamente necessario per le funzionalità di sicurezza di Cloudflare e non può essere disattivato.
  • __cfduid

Utilizziamo Quform Plugin per tutti i moduli di contatto sul nostro sito web. Questo memorizza un token di sicurezza.
  • quform

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
REPLACE_WITH_VARVY_SCRIPT