Traccia corrente

Titolo

Artista

Show attuale

Cucina con noi

07:36 07:39

Show attuale

Cucina con noi

07:36 07:39

Background

La diocesi di Roma ricorda nella preghiera padre Gabriele Amorth

Scritto da il 16 Settembre 2016

Si è spento nella serata del 16 settembre, padre Gabriele Amorth, paolino, esorcista della diocesi di Roma. Da settimane era ricoverato nell’infermeria della Casa Generalizia della Società San Paolo, dove viveva. Recentemente era stato trasferito al Gemelli dove è morto. Aveva 91 anni. I funerali, presieduti dal vescovo Paolo Loiudice, si sono tenuti nel pomeriggio del 19 settembre nella parrocchia di Santa Maria Regina degli Apostoli.

Nato a Modena da una famiglia profondamente legata al cattolicesimo e all’Azione Cattolica, fu membro della Fuci. A soli 18 anni entrò a far parte dei partigiani cattolici della Brigata Italia di Ermanno Gorrieri, col soprannome “Alberto”, e divenne presto vice comandante di piazza a Modena e comandante del 3º Battaglione della 2°Bgt Italia.

A 20 anni, concluso il conflitto, gli fu conferita una medaglia al valor militare e a 22 anni, nel 1947, fu nominato vice delegato nazionale dell’allora presidente dei Movimenti giovanili della Democrazia Cristiana, Giulio Andreotti. Laureato in giurisprudenza, entrò a far parte della Società San Paolo e fu ordinato presbitero nel 1954. Ha pubblicato molti articoli su Famiglia Cristiana.

Appassionato di mariologia, ha assunto la direzione del mensile Madre di Dio. È stato membro della Pontificia accademia mariana internazionale. Dal 1986 era esorcista nella diocesi di Roma, per mandato del cardinale vicario Ugo Poletti. Nel 1990 ha fondato l’Associazione internazionale degli esorcisti, di cui è stato presidente fino al duemila sebbene sia rimasto presidente onorario fino alla morte.

Taggato come

Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *



REPLACE_WITH_VARVY_SCRIPT