Traccia corrente

Titolo

Artista

Show attuale

Non stop Music

22:20 23:59

Show attuale

Non stop Music

22:20 23:59

Background

Diocesi di Roma, De Donatis a sacerdoti e a diaconi: “Tempo insieme non è sprecato”

Scritto da il 15 Settembre 2020

Diocesi di Roma: nuovo anno pastorale. La lettera del cardinale vicario

Di fronte alla fatica dell’incertezza, a causa della crisi pandemica, è necessario collaborare per il bene comune con spirito di solidarietà e fraternità. È l’invito che il cardinale vicario, Angelo De Donatis, rivolge, in una lettera, a sacerdoti e diaconi della Diocesi di Roma in occasione del nuovo anno pastorale che inizierà con un doppio Diocesi di Roma, San Giovanni in Lateranoincontro: sabato 26 settembre per gli operatori pastorali delegati dalle parrocchie, nella Basilica di San Giovanni in Laterano alle ore 10,00; lunedì 28 settembre, sempre in Basilica, alle ore 10,00 per i presbiteri e i diaconi.
Il lockdown, fa presente il cardinale vicario, non è stato tempo sprecato. È stata un’esperienza preziosa, da cui si è usciti fuori più uniti e più arricchiti. «Più tempo per stare insieme e parlare; più cura reciproca nel fare i gesti semplici del cucinare, fare le pulizie, e in qualche caso anche il lavoro nell’orto.
Più profondità spirituale fatta di preghiera comune, di concelebrazione quotidiana, di ascolto comune della Parola condividendo i significati rivelati dal Signore; più confronto pastorale tra di voi su come affrontare la situazione, alla ricerca del modo di stare vicini alle persone.
Quella solitudine “strutturale”, di cui noi celibi siamo impastati, non è stata esasperata dalla paura e dall’inattività, ma si è aperta quasi naturalmente ad un’accoglienza reciproca in cui ognuno è stato sé stesso, senza finzioni. È venuto meno quel filtro che spontaneamente mettiamo anche davanti ai nostri fratelli presbiteri e che viene meno solo quando cresce la fiducia reciproca e ci convinciamo (finalmente!) che non è un caso se ci ritroviamo insieme nella stessa casa».

Diocesi di Roma: “Un giorno a settimana per stare insieme”

Da qui l’idea di stare insieme un giorno a settimana, anche in futuro. «Perché non farlo almeno in Avvento, in Quaresima e nel tempo Pasquale per vivere una giornata intorno alla Parola di Dio? Abbiamo sperimentato che è divertente cucinare insieme: perché non farlo almeno una volta a settimana, mangiando e sorridendo di gusto di sé diocesi di roma, de donatisstessi e degli altri?» propone il cardinale vicario ai sacerdoti e ai diaconi della Diocesi di Roma.
«È la veste feriale della fraternità. Quando sperimentiamo di avere visioni diverse delle cose, normalmente reagiamo decidendo di non affrontare più certi temi per evitare conflitti; perché invece non fissiamo una serata per approfondire i punti di vista, senza pregiudizi, magari chiamando qualcuno che ci possa aiutare a cogliere tutte le sfumature dei problemi?
Ricordiamoci  – sottolinea De Donatis – che stiamo insieme non solo per il servizio pastorale, ma per crescere nella fede. Custodire un ritmo di vita saggio, fatto anche di preghiera comune, di ascolto della Parola per lasciarci guidare ed ispirare, di lavoro pastorale progettato e realizzato insieme, di cura generosa gli uni degli altri, alimenterà una fraternità presbiterale formata da solitudini che si custodiscono e si sostengono, attingendo nutrimento dall’unico Cibo comune».

Le elezioni per il Consiglio dei Prefetti e per il Consiglio Presbiterale

Ancora nella lettera il cardinale vicario ha speso alcune parole sulle elezioni per il Consiglio dei Prefetti e per il Consiglio Presbiterale. «Individuate persone con il dono del discernimento, cioè preti con il dono di saper interpretare la realtà alla luce dello Spirito, con lo sguardo di Dio e il coraggio di intuire le vie nuove a cui il Signore ci vuole portare. Il Prefetto poi,  – mette in evidenza De Donatis – ha anche un ruolo di vicinanza agli altri presbiteri e ai diaconi, di coordinamento dell’azione pastorale in un certo territorio abitato da più parrocchie, conformemente al cammino diocesano.
«Evitate autocandidature, campagne elettorali, cordate, disinteresse o fughe di comodo», questo ancora l’invito del cardinale vicario ai sacerdoti e ai diaconi della Diocesi di Roma. «È importante servire con generosità questo tempo della vita della Chiesa di Roma e il ruolo dei Prefetti sarà decisivo nei prossimi anni. Ognuno indichi in coscienza la persona che crede più adatta, quella con cui ritiene di poter collaborare fruttuosamente per il bene di tutti; chi sarà eletto, accetti con semplicità questa indicazione dei suoi fratelli».

Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *



Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookie tecnici necessari: %s.
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Per motivi di perfomance, utilizziamo Cloudflare come rete CDN. Questo salva un cookie "__cfduid" per applicare le impostazioni di sicurezza per ogni client. Questo cookie è strettamente necessario per le funzionalità di sicurezza di Cloudflare e non può essere disattivato.
  • __cfduid

Utilizziamo Quform Plugin per tutti i moduli di contatto sul nostro sito web. Questo memorizza un token di sicurezza.
  • quform

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
REPLACE_WITH_VARVY_SCRIPT