Traccia corrente

Titolo

Artista

Show attuale

ArtNews Magazine

12:21 12:24

Show attuale

ArtNews Magazine

12:21 12:24

Background

Diario di bordo: Sogni d’oro!

Scritto da il 9 Gennaio 2020

Rimanere con Gesù anche nel sonno

Nella lettera di San Paolo Apostolo ai Tessalonicesi c’è un verso molto bello che dice così: “Egli è morto per noi perché sia che vegliamo, sia che dormiamo viviamo insieme con Lui”. Siamo abituati a pensare al sonno come ad un momento in cui si stacca la spina da tutta la giornata e si cade in questo stato d’incoscienza; tutto ciò che accade nel sonno non dipende da noi perché non lo vogliamo ma lo subiamo, come i sogni, l’agitazione, ecc. In questo verso, però, si dice che anche quando dormiamo dobbiamo stare con Gesù.

Come si fa a vivere con Lui durante il sonno se questo è un momento che non possiamo controllare? Possiamo farlo preparandoci a dormire attraverso una bella preghiera, quella della “Liturgia delle Ore” che si chiama “Compieta” proprio perché compie il giorno. In questa preghiera ci sono dei salmi, una lettura, la preghiera finale a Maria e l’esame di coscienza iniziale per chiedere al Signore una notte serena e un riposo tranquillo. Mentre dormiamo  dobbiamo vivere con Gesù  in modo che Lui, i suoi angeli e la Madonna, custodiscano il nostro sonno.

La preghiera della sera

Spesso sogniamo le cose che ci accadono durante il giorno, anche i peccati che abbiamo commesso,  e la mattina ci svegliamo con un turbamento. Quello che sogniamo però non dipende da noi ma da quello che viviamo durante la giornata e allora per dormire una notte serena e un riposo tranquillo dobbiamo rimanere con Gesù. Comunque sia, anche se abbiamo sbagliato e peccato possiamo chiedere al Signore di custodire il nostro sonno e di vegliarci, in modo tale che anche quell’istante sia un momento con Lui. Prima di dormire possiamo quindi dire una preghiera; ognuno ha la possibilità di scegliere la sua. Personalmente, per custodire il sonno, vi consiglio la “Compieta” perché è quella ufficiale della Chiesa, recitata da tutti i sacerdoti.

(Trascrizione del testo a cura di Antoine Ruiz)

Ascolta la puntata a cura di Simona Panico


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *



REPLACE_WITH_VARVY_SCRIPT