Crollo a San Giuseppe dei Falegnami. Danni anche al Carcere Mamertino

0
325
San Giuseppe dei Falegnami Roma

Nel primo pomeriggio di oggi, 30 agosto 2018, è crollata gran parte del tetto della chiesa di San Giuseppe dei Falegnami, una rettoria a due passi dal Campidoglio. L’edificio, utilizzato prevalentemente per la celebrazione dei matrimoni, era chiuso da tempo per un precedente cedimento. Non si registrano dunque feriti.

La costruzione della chiesa risale alla fine del sedicesimo secolo, restaurata nel 1886 con l’aggiunta di una nuova abside. Sempre nell’Ottocento vengono realizzate le decorazioni dell’unica navata.

Tra le opere di rilievo da ricordare vi è una Natività di Carlo Maratta. Annessi alla chiesa vi sono un oratorio, con un bel soffitto ligneo, e la Cappella del Crocifisso, del Cinquecento, e che è posta tra il pavimento della chiesa e la volta del sottostante Carcere Mamertino, anch’esso rimasto in parte danneggiato dal crollo. Gli ultimi lavori di restauro sono stati curati dall’Ufficio Beni Culturali del Vicariato di Roma dal 2012 al 2015.

I vigili del fuoco sono sul posto con una gru per rimuovere le parti pericolanti del tetto rimasto in piedi. Gli accessi sono presidiati dai vigili urbani che vietano l’entrata nella zona antistante.