Traccia corrente

Titolo

Artista

Show attuale

Show attuale

Background

Corpus Domini, il 23 giugno Casal Bertone accoglie Francesco

Scritto da il 11 Giugno 2019

Corpus Domini: il Papa a Casal Bertone

Nel 2018 aveva scelto Ostia, sulle orme di Paolo VI. Quest’anno invece, nella solennità del Corpus Domini, Domenica 23 giugno, Papa Francesco celebrerà la Santa Messa sul sagrato della chiesa di Santa Maria Consolatrice, nell’omonima piazza di Casal Bertone, a est di Roma.

corpus domini, santa maria consolatriceAl termine della celebrazione (che inizierà alle ore 18) nelle vie del quartiere si svolgerà la processione con il Santissimo Sacramento che si concluderà con la benedizione eucaristica del Santo Padre.

Corpus Domini: la visita di Francesco dà inizio al “Giubileo” della parrocchia

“Siamo in attesa, in trepidazione”, ci racconta don Luigi Lani, parroco di Santa Maria Consolatrice da settembre 2018. “Stiamo preparando il centro estivo che quest’anno è sul tema del pane. Pensando all’Eucaristia, alla solennità del Corpus Domini il tema è ‘Boni come er pane’. Quindi i bambini stanno riflettendo sull’importanza del pane in vista del dono dell’Eucaristia”. Ma non solo. Dal momento che la Messa si svolgerà sul sagrato, “tutto il quartiere è in allerta”.

“Casal Bertone è un quartiere unico a Roma – precisa don Luigi – nel senso che è chiuso dal punto di vista urbanistico, quindi ha una grande facilità di accesso, aggregazione, appartenenza. La piazza è veramente il cuore del quartiere”. E il Pontefice si recherà proprio “lì dove tutti convergono. È senza dubbio un segno di attenzione, di predilezione, di voler stare vicino alla gente. Per noi significa questo: la conferma nella fede”. 

La visita di Bergolio si carica, ancora, di un altro significato. “Francesco è il quarto Papa che accogliamo in 75 anni di storia. Infatti con la visita inizieranno i festeggiamenti per questo ‘Giubileo'”.

Ascolta l’intervista al parroco di Santa Maria Consolatrice, don Luigi Lani: 

 

corpus domini, ratzingerLa visita di Francesco, segue dunque quella, nel dicembre 2005, di Papa Benedetto XVI, nominato cardinale titolare della chiesa di Casal Bertone nel 1977.

“È per me realmente una grande gioia essere qui con voi questa mattina – disse il Pontefice quella domenica – e celebrare con voi e per voi la Santa Messa. Questa mia visita a Santa Maria Consolatrice, prima parrocchia romana in cui mi reco da quando il Signore ha voluto chiamarmi ad essere Vescovo di Roma, è infatti per me in un senso molto vero e concreto un ritorno a casa”.

Prima di lui, si recarono in visita alla parrocchia Papa Paolo VI (1964) e Papa Giovanni Paolo II in occasione del 50° anniversario della parrocchia, il 2 aprile 1995.

Santa Maria Consolatrice

Edificata negli anni 1942-1945 su un declivio della collina intorno alla quale sorge il quartiere, Santa Maria Consolatrice riportò numerosi danni già durante la costruzione a causa dei bombardamenti alleati su Roma del 1943 e 1944.

Terminati i lavori di costruzione, il 14 luglio 1945, la venerata immagine di Maria Consolatrice (copia dell’originale esposto nell’omonimo santuario torinese) fu portata in processione nella nuova chiesa dalla cappellina nell’attiguo palazzo dove i frati della Basilica di San Lorenzo fuori le Mura officiavano la Messa domenicale per i fedeli del quartiere.

La chiesa era stata eretta a parrocchia il 21 maggio precedente con il decreto del cardinale  vicario Francesco Marchetti Selvaggiani “Pastoris vigilantis”, ricavando il territorio parrocchiale da quello della stessa basilica di San Lorenzo che all’epoca si estendeva dal quartiere San Lorenzo fino a Settecamini.

 


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *



REPLACE_WITH_VARVY_SCRIPT