Traccia corrente

Titolo

Artista

Show attuale

Show attuale

Background

Come Maria,
Immacolata Concezione

Scritto da il 25 Marzo 2020

Nella puntata precedente della nostra serie “Come Maria” avevamo inserito la Madonna nella relazione con le persone della Santissima Trinità, e il primo aspetto è proprio quello di considerarla come figlia, creatura.

Quello che dobbiamo aggiungere, però, è che Maria è concepita come figlia ma in modo straordinario, unico, speciale: con il titolo di Immacolata Concezione. L’intervento dello Spirito Santo è avvenuto quando i genitori, Gioacchino e Anna, amandosi hanno concepito questa figlia. Lì, il Dio della storia è intervenuto perché non venisse trasmesso il peccato originale a questa figlia che Gioacchino e Anna hanno avuto nella grazia. Come sappiamo, il dogma dell’Immacolata Concezione è stato definito nel 1854 da Pio IX, ma lui spiega che era da sempre una certezza dei discepoli e dei padri della Chiesa, fin dai primissimi tempi.

Come Maria, “kekaritomene”, piena di grazia!

Come Maria immacolata 2Pensate cosa volesse dire per i genitori veder crescere questa figlia sotto i loro occhi senza la malizia, senza l’egoismo, senza l’orgoglio che tutti manifestiamo, che tutte le figlie manifestano. Pensate alle amiche che la incontravano, nelle realtà quotidiane di ogni giorno, a Nazareth, alle famiglie che si relazionavano con lei e che non coglievano in lei nessuna dimensione di doppio senso, di orgoglio, di superbia. Pensate a Giuseppe che l’ha amata come sposa ed era la donna più bella e immacolata che esistesse sulla faccia della Terra. Pensate a Gesù e ai dialoghi tra lui, Dio fatto uomo e Lei, la donna senza peccato.

A me piace pensare che l’Angelo, quando ha chiamato Maria nell’Annunciazione, lo ha fatto col titolo più bello: “Kekaritomène”, cioè “piena di grazia”, l’ha salutata come la nuova arca dell’alleanza: il suo corpo era il tempio dove il Verbo si è fatto carne.

Proprio per questo, per la sua Immacolata Concezione, il 15 agosto noi contempliamo l’assunzione di Maria al Cielo e in Oriente i cristiani parlano di una “dormitio”: cioè non poteva vivere la morte, che è una conseguenza del peccato, colei che aveva avuto in grembo l’autore della vita. Per questo in Oriente la morte viene chiamata “dormitio”. La Madonna si addormenta e il suo corpo viene assunto direttamente in Paradiso. Ecco il modo con cui lei è la creatura più bella, concepita in modo immacolato.

L’invocazione che ci viene spontanea è proprio quella che continuamente il popolo fa: “Maria, concepita senza peccato, prega per noi che ricorriamo a te”. Invochiamola come Madre senza peccato, per sostenerci in tutte le situazioni e le vicende della vita.

Ascolta la puntata odierna di “Come Maria” a cura di don Tonino Panfili – Come Maria


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *



REPLACE_WITH_VARVY_SCRIPT