Traccia corrente

Titolo

Artista

Show attuale

Non stop Music

22:15 23:59

Show attuale

Non stop Music

22:15 23:59

Background

Come Maria, donna
della vita risorta

Scritto da il 20 Maggio 2020

Come Maria dobbiamo essere uomini nuovi, che guardano alla vita risorta, che generano alla vita nuova.

Maria è sì la donna del dolore, come abbiamo contemplato la volta scorsa, ma è soprattutto la donna della Pasqua, della vita risorta. Il Venerdì Santo sfocia nella Risurrezione, di cui Lei è testimone. Non c’è dolore in Cristo che non viva un’esperienza di gioia nuova, quella pasquale.

Come Maria, dalla passione alla risurrezione

Il Vangelo non ci riporta una cosa che tutti pensano e che tutti sappiamo, andata sicuramente così, cioè che la prima persona a cui il risorto appare è proprio Maria. Maria sapeva intimamente che il Cristo sarebbe risorto, la sua fede non aveva dubbi, dopo quella terribile passione, quella morte infamante. Lo sapeva e lo condivideva anche con gli Apostoli e con tutti i discepoli.

Mi piace allora pensare come Gesù, che a Pietro dice il triplice: “Mi ami tu” dice: “Pasci i miei agnelli”, a Maria invece dice: “Genera questi figli alla vita nuova”. E lei è lì, la donna, la madre della vita nuova.

Come Maria Resurrezione 2Durante il tempo dopo l’Ascensione Maria raduna la Chiesa, tiene uniti gli Apostoli e soprattutto attende che lo Spirito scenda di nuovo. La pienezza della Pasqua è la Pentecoste e Maria è lì. Riceve lo Spirito di nuovo, con una seconda Annunciazione, per essere Madre della Chiesa, come è stata Madre del Cristo Capo.

Un’anima veramente bella mi ha detto che sente molto viva la Madre che genera la vita nuova ma in un modo ancora più profondo e contemplativo: diventare uomini nuovi nel grembo di Maria, colei che ha generato l’Uomo Nuovo. È come rientrare nello stesso grembo, dove l’Uomo Nuovo (Gesù) ha vissuto i suoi nove mesi e il tempo dell’inizio della salvezza.

Come Maria, dobbiamo generare vita nuova

Ognuno di noi sa che Maria lo porta in grembo, lo plasma in modo conforme a Cristo. Quel grembo che ci ha dato l’Uomo Nuovo gestisce e plasma l’uomo nuovo che c’è in noi. Maria è veramente la Madre della vita nuova, della vita risorta e non possiamo concludere se non con il “Regina caeli” che è la preghiera del tempo pasquale: “Regina del cielo, rallegrati, alleluia perché colui che ti fu dato di portare nel seno è risorto come disse. Alleluia. Prega per noi che siamo i figli tuoi della vita risorta”.

(Trascrizione del testo a cura di Antoine Ruiz)

Ascolta la puntata odierna di “Come Maria” a cura di don Tonino Panfili


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *



REPLACE_WITH_VARVY_SCRIPT