Traccia corrente

Titolo

Artista

Show attuale

Pagine di Roma

21:00 21:03

Show attuale

Pagine di Roma

21:00 21:03

Background

Le terapie per combattere i malefici

Scritto da il 9 Dicembre 2019

Il formidabile aiuto delle anime del purgatorio

In prima fila, nella lotta contro il maligno e i malefici, ci sono le anime del Purgatorio. La loro intercessione è potentissima presso Dio, soprattutto la preghiera per le anime abbandonate dei Sacerdoti. Utilizzando la corona del Rosario bisogna recitare per 50 volte: “Lavate, o Signore, col vostro preziosissimo sangue, le anime abbandonate dei sacerdoti”. Permetteremo a queste anime di purificarsi e di uscire dal Purgatorio per godere in eterno della visione di Dio nella felicità del Paradiso. Queste anime avranno un’immensa gratitudine nei nostri confronti.

malefici

Terapia per combattere i malefici

1. Confessione frequente e ben fatta;

2. Preghiere mattino e sera;

3. Recita del Santo Rosario completo;

4. Serio cammino di fede e un reale ritorno a Dio;

5. Santa Messa e Comunione ogni giorno;

6. Recita preghiere di liberazione;

7. Adorazione Eucaristica;

7. Esorcismi

Primo atto di esorcismo: il Battesimo

Dio crea l’anima bella perché è opera Sua; però non si trova nello stato naturale, cioè non è in grado di poter godere della visione di Dio come è permesso agli angeli; è in tale stato a causa del peccato originale. Appena l’anima riceve il Battesimo le vengono applicati i meriti di Gesù Cristo ed è elevata allo stesso stato soprannaturale, cioè diventa erede del Paradiso. Scriveva Padre Giuseppe Tomaselli: “Finché l’anima non riceve il Battesimo, Satana ne prende possesso. Ho battezzato molti bambini e non poche volte ho constatato che mentre facevo gli scongiuri contro il diavolo, i bambini piangevano e si dimenavano.

Ricordo che una donna, in simile circostanza mi disse: “Reverendo, ma questo bambino è stato sempre tranquillo; a casa non ha pianto, invece ora è tutt’altro!”. Risposi: “Non si preoccupi, signora, sto facendo gli esorcismi e il demonio prima di partire dà un po’ di molestia al bambino. Si raccomanda ai genitori di far battezzare i loro figlioli al più presto possibile; non dimentichiamo che prima del Battesimo i bambini sono in possesso del demonio, non nel corpo ma nell’anima. Ricevuto il Battesimo restano in grazia di Dio”.

Il digiuno e il ricorso ai santi

Altra arma importantissima contro il demonio è il digiuno, che paralizza Satana. Può essere strettissimo se non si mangia nulla, specialmente il venerdì. Stretto se si fa a pane ed acqua. Ordinario se si salta il pranzo o la cena, prendendo poco a colazione. Il digiuno materiale non ha alcun valore se non si digiuna anche e soprattutto dal male e dal peccato.

Molto graditi alla Madonna sono anche i fioretti: rinunciare a qualcosa che più ci piace, ad esempio dolci, caffè, gelato, sigarette… Anche il digiuno dalla televisione per dedicarsi alla preghiera o all’adorazione.

Altro potentissimo aiuto è il ricorso ai santi, che il Signore ci ha dato come protettori. Efficacissima la loro intercessione a nostro favore quando la chiediamo con fede e perseveranza. A volte il Signore permette prove sconcertanti ma sempre per il nostro bene, anche se noi non lo comprendiamo subito. Parlando di due persone che soffrivano molto, la Madonna disse: “Anche loro erano figli miei, ma per poterli salvare ho dovuto permettere questo”.  Se mettiamo in dubbio questa verità, non crediamo che Dio è buono e che è Padre. E questo a volte è il più tremendo ostacolo a cui si attacca il maligno per impedirci di arrivare alla liberazione.

Ascolta la puntata a cura di Sandro Mancinelli:


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *



REPLACE_WITH_VARVY_SCRIPT