I colori dolenti. Le opere dei detenuti in mostra

È in mostra da ieri, alla Galleria Angelica ‘I colori dolenti’, l’esposizione delle opere dii quattro pittori esordienti, detenuti nel carcere di Rebibbia: Domenico Carotenuto, Francesco Terranova, Vincenzo Gallo e Pietro Francesco Lofaro.

La mostra, aperta fino al pubblico fino al prossimo 26 novembre, è frutto di un laboratorio di pittura avviato lo scorso anno all’interno del carcere su richiesta dei reclusi del reparto di alta sicurezza  e realizzato grazie all’ex-direttore della Casa Circondariale Mauro Mariani, al vicedirettore Antonella Rasola e al tutto il personale carcerario.

Si tratta di un’iniziativa patrocinata dal ministero delle Attività Culturali e del Turismo e organizzata in collaborazione con il ministero della Giustizia.  Coordinatore del progetto è Alessandro Reale, professore di storia dell’arte e disegno al liceo Artistico statale ”Enzo Rossi”, il quale ha dichiarato all’agenzia Dire: “I ragazzi si sono sempre di più appassionati, hanno migliorato e affinato le loro tecniche, hanno continuato a partecipare in maniera sempre più coinvolgente. Dai pochi quadri che si erano realizzati all’inizio si è arrivati ad un certo punto in cui la produzione è stata notevole, per cui da una cella spoglia e nuda si è passati a una cella ricca, quasi una sorta di galleria d’arte, perché ogni parte delle pareti era occupata dai loro quadri”. I dipinti in mostra sono in vendita. Il ricavato sarà utilizzato per l’acquisto di nuovi materiali utili per proseguire le attività artistiche.

Check Also

More, chiamati al più possibile. La mostra a San Tommaso Moro

More, il percorso degli universitari in mostra Sarà inaugurata domani, nella Parrocchia di San Tommaso …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X