Clima e conflitti. Presentato il libro “Effetto serra, effetto guerra”

0
514

Presentato il libro “Effetto serra, effetto guerra” che analizza il legame tra i cambiamenti del clima e i conflitti mondiali.

 

Uno degli Autori Grammenos Mastrojeni

Una sala gremita per la presentazione del libro “Effetto serra, effetto guerra. Clima, conflitti, migrazioni: l’Italia in prima linea” di Grammenos Mastrojeni e Antonello Pasini, presentato martedì 21 novembre presso la Libreria IBS di via Nazionale a Roma.

L’evento, che rientra nell’iniziativa “Raccontiamoci un libro”, promossa dal Servizio Pace e Mondialità di Caritas di Roma ha visto protagonista uno dei due autori, il diplomatico ed esperto di cambiamenti climatici Grammenos Mastrojeni, in dialogo con l’economista e redattore di Comune-Info, Riccardo Troisi.

 

Ascolta l’intervista realizzata con il responsabile del Servizio Pace e Mondialità della Caritas diocesana,  Oliviero Bettinelli, per la rubrica In Diocesi andata in onda martedì 21 novembre. 

Il Libro

Il libro, pubblicato per Chiarelettere edizioni, mira a delineare la concatenazione tra cambiamenti climatici, conflitti e migrazioni. Gli autori sostengono che non possiamo sottovalutare il cambio del clima e di come questo sia legato all’aumento della povertà di intere popolazioni, esposte più facilmente ai richiami del terrorismo e del fanatismo. Ovviamente questi cambiamenti hanno ripercussioni sulle ondate migratorie e di questo il nostro paese ne è consapevole. Per questo un climatologo e un diplomatico – così lontani, così vicini – hanno preso la penna giungendo alle stesse conclusioni: se abbandoniamo i più poveri da soli alle prese col cambiamento climatico, non solo facciamo finta di non capire ciò che ci insegnano la moderna scienza del clima e l’analisi geopolitica – che siamo tutti sulla stessa barca e che i problemi sono interconnessi e hanno una dinamica globale -, ma lasciamo anche crescere un bubbone di conflittualità che prima o poi raggiungerà pure noi; i primi migranti del clima lo sanno bene. Prendere coscienza dei rischi di un clima impazzito può favorire un’operazione di pace, integrazione e giustizia di portata inedita.