Chiusa la Porta della Carità. Vallini: “Cresciuta sensibilità per i poveri”

0
7
ostello Caritas Roma

Vallini Agostino caritàIeri mattina, sabato 12 novembre, il cardinal Vallini, vicario del Papa per la Diocesi di Roma, ha presieduto la celebrazione eucaristica per la chiusura della Porta Santa della Carità all’Ostello “Don Luigi Di Liegro”. L’Eucaristia è stata concelebrata da monsignor Enrico Feroci, direttore della Caritas di Roma, e da don Giorgio Gabrielli, collaboratore dell’organismo diocesano. La liturgia è stata animata dagli ospiti dell’Ostello “Don Luigi Di Liegro”.

Sull’evento si è espresso proprio il cardinale vicario, il quale ai microfoni di Radio Vaticana ha detto: ““Rimane anzitutto un grande cammino di vita cristiana, di santità di vita, di rimessa in discussione, forse, anche di tanti comportamenti. Io vedo tante persone che soffrono, ma anche tante persone che aiutano. E’ cresciuta certamente, a me pare, la sensibilità verso i chi è nel bisogno. Certo, occorre fare ancora di più. Ognuno faccia un esame di coscienza e dica: ‘Cosa posso fare io per gli altri?’. Perché la città siamo noi e quindi diamoci da fare!”.

Durante il Giubileo, oltre 12mila sono state le persone passate attraverso la Porta Santa della Carità dell’Ostello dedicato a Don Luigi Di Liegro: pellegrini, volontari, gli stessi ospiti della struttura che, con la mensa dedicata a Giovanni Paolo II, accoglie centinaia di persone. La Porta, per la prima volta non quella di una cattedrale, era stata aperta il 18 dicembre dell’anno scorso da Papa Francesco.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.