Chiara Corbella, la diretta da San Giovanni

san giovanni in laterano 300x188 - Chiara Corbella, venerdì la diretta video da San GiovanniCome annunciato nelle scorse settimane, venerdì 21 settembre si aprirà ufficialmente la causa di beatificazione di Chiara Corbella Petrillo. La cerimonia, che sarà presieduta dal cardinale vicario Angelo De Donatis, si terrà nella basilica di San Giovanni in Laterano alle ore 12.

Anche Radiopiù seguirà l’evento. Il video sarà trasmesso in diretta dalla nostra pagina Facebook.

Una storia di fede e di amore

Chiara 300x200 - Chiara Corbella, venerdì la diretta video da San GiovanniVentotto anni, una benda su un occhio e il più bello dei sorrisi. È l’aprile del 2012. Chiara ha appena scoperto di essere una malata terminale. Morirà il 13 giugno di quello stesso anno, non prima di aver salutato tutti, non prima di aver detto a parenti e amici “Ti voglio bene”.

È la fine di una vita terrena fatta di sofferenze. Un giogo dolce, così l’aveva definita la stessa Chiara, perché non era stata vana ma aveva generato amore.

“La sua oblazione – si legge nell’Edittofirma del cardinale vicario Angelo De Donatis e del notaio Marcello Terramani – rimane come faro di luce di speranza, testimonianza della fede di Dio, Autore della Vita, esempio dell’amore più grande della paura e della morte”. 

Nata a Roma il 9 gennaio 1984, Chiara si avvicina alla fede fin da piccola. All’età di cinque anni comincia a frequentare una comunità del Rinnovamento nello Spirito. Nell’estate del 2002 conosce a Medjugorje Enrico Petrillo, un ragazzo romano in pellegrinaggio con la sua comunità di preghiera del Rinnovamento Carismatico. Tornati a Roma i due si fidanzano. Il fidanzamento, durato sei anni, è messo a dura prova. Una volta superate le paure, Chiara ed Enrico si sposano ad Assisi il 21 settembre 2008.

Poco dopo Chiara scopre di essere incinta. Alla bambina, cui verrà dato il nome di Maria Grazia Letizia, viene diagnosticata un’anencefalia. Chiara decide di darla comunque alla luce. La piccola, che nasce il 10 giugno 2009, muore dopo poco più di mezz’ora. Qualche mese dopo Chiara aspetta un altro bambino: Davide Giovanni, affetto da una grave malformazione viscerale alle pelvi con assenza degli arti inferiori. Anche lui morirà poco dopo essere nato.

“La morte non è mai l’ultima parola”

È il 2011. Chiara è nuovamente incinta. Questa volta il bambino è sano ma è lei ad ammalarsi: un carcinoma alla lingua, in piena gravidanza. Affronta un primo intervento per asportare la massa tumorale ma decide di rimandare il resto delle cure in modo da non compromettere la salute del bambino.

Il piccolo Francesco nasce il 30 maggio 2011. Chiara comincia così la chemioterapia e la radioterapia ma il tumore si estenderà comunque a linfonodi, polmoni, fegato e all’occhio destro.

Il suo funerale, vissuto come una grande festa, viene celebrato a Roma il 16 giugno 2012 nella chiesa di Santa Francesca Romana all’Ardeatino. “Ciò che Dio ha preparato attraverso di lei, è qualcosa che non possiamo perdere” dichiara in quell’occasione il cardinale Agostino Vallini.

Tante le persone che oggi si affidano a Chiara, che le rivolgono una preghiera anche attraverso www.chiaracorbellapetrillo.it, il sito nato su iniziativa di un gruppo di amici e di famiglie che hanno conosciuto Chiara ed Enrico. La loro volontà “dopo aver visto che anche la sofferenza può diventare un capolavoro e che la morte non è mai l’ultima parola” è quella di “diffondere nel mondo questa storia di Bellezza”.