Cheaib. Prendere atto del male per carpire il bene

0

“Negli eventi della vita non ci è sempre dato di capire il male, ma ci è dato di carpire il bene”. Il teologo Cheaib ci invita a vivere la vita con un atteggiamento che ricorda quello della perla con l’ostrica.

Dinnanzi alla difficoltà possiamo assumere diversi atteggiamenti.

Il primo atteggiamento è quello di quello di chiudersi a ricco. Questo succede con alcune persone che diventano ciniche, negative, chiuse quando vivono momenti difficili. Un altro atteggiamento è quello dello struzzo, che mette la testa sotto la sabbia e fa finta di nulla. Il terzo atteggiamento, è veramente creativo, ovvero quello dell’ostrica che genera la perla dalle sue difficoltà.

Come nasce una perla? Quando un corpo estraneo come un granellino di sabbia o un parassita entra nell’ostrica, quest’ultima per proteggersi produce una sostanza cristallina.

Ascolta l’intera puntata del Nascondiglio della Gioia, andata in onda martedì 5 marzo

Questa sostanza, nota come madreperla, si secerne attorno al corpo estraneo per neutralizzarne il probabile effetto nocivo. Finché il corpo rimane nel mantello soffice dell’ostrica quest’ultima continua a produrre la sostanza cristallina. In questo modo nasce quella meraviglia della natura che è la perla. La perla non è altro che una ferita cicatrizzata, un trofeo di guerra.

Considerando il comportamento dell’ostrica, possiamo notare che essa non si limita a prendere atto del male che ha subito ma trasforma questa presa di coscienza in reazione, in un’azione produttiva. Negli eventi della vita non ci è sempre dato di capire il male, ma ci è dato di carpire il bene. Dio ci chiama non tanto a comprendere il male quanto a capovolgerlo a rovesciarlo dal suo trono di orgoglio con la forza umile del bene.

Il Signore non ci chiama ad un raccolto facile del bene, ma una seminagione di speranza che sa vincere anche con la resilienza dell’attesa viva.

Vorrei chiudere con uno sguardo a Gesù. Lui nel momento più buio della sua esperienza umana, proprio in quel momento dona l’amore più grande. Quell’amore che si dona fino alla morte per i suoi amici e con questo amore produce la perla più preziosa, produce l’eucarestia, si dona ancora prima di essere strappato e proprio questo suo dono che trasforma la storia, la mia e la tua.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here