Roma dice addio a centurioni e risciò

0
95

Roma dice addio ai centurioni. Lo ha deciso il commissario Francesco Paolo Tronca che ha disposto, con un’ordinanza,“il divieto di qualsiasi attività che preveda la disponibilità ad essere ritratto come soggetto in abbigliamento storico in fotografie o filmati dietro corrispettivo in denaro”.

L’obiettivo è quello di contrastare le illegalità e le forme di abusivismo ma soprattutto di salvaguardare la sicurezza dei turisti che arriveranno a Roma in occasione del Giubileo.

Stop anche ai risciò in centro, agli ambulanti e ai “saltafila” per gli ingressi ai musei.  Si ordina infatti “il divieto di svolgere qualunque attività assimilabile al trasporto pubblico collettivo o individuale di persone, con velocipedi a tre o più ruote anche a pedalata assistita dotati di un motore ausiliare elettrico”. Nel provvedimento si fa inoltre presente “il divieto di svolgere in forma ambulante o semiambulante l’attività su suolo pubblico dell’intermediazione e promozione di tour turistici e vendita di biglietti per l’accesso a musei e siti di interesse storico, artistico e culturale”.