Centro Oratori Romani, l’apertura dell’anno sociale

0
173
centro oratori romani
Foto Facebook Cor

Centro Oratori Romani, al via l’anno sociale

Apertura dell’anno sociale del Centro Oratori Romani il prossimo 5 novembre. A presiedere la celebrazione eucaristica, alle ore 19, presso la parrocchia di Santa Maria del Buon Consiglio, proprio dove è sepolto il fondatore Arnaldo Canepa, Monsignor Gianrico Ruzza. In quell’ occasione i soci effettivi rinnoveranno la loro promessa.

Arnaldo Canepa, la commemorazione del fondatore

44760784 10156474614345813 2681684344472338432 n 240x300 - Centro Oratori Romani, l'apertura dell'anno socialeA precedere l’apertura dell’anno sociale un altro importante evento: la commemorazione di Arnaldo Canepa, nell’anniversario della sua morte, il prossimo 2 novembre.

Presiederà la Santa Messa ore 8.30, presso la clinica Madonna della fiducia, dove il fondatore del COR trascorse gli ultimi giorni della sua vita terrena, Monsignor Paolo Ricciardi.

Arnaldo Canepa, proprietario di un noto ristorante nella Roma del dopoguerra, una volta scelto di vivere in povertà dedicò più di quaranta anni della sua vita alla fondazione e alla direzione di oratori per ragazzi. Dopo la sua conversione nel maggio del 1921 e l’apertura del primo oratorio festivo presso la parrocchia di Santa Maria del Buon Consiglio, fondò nel 1945 il “Centro Oratori Romani”. L’associazione ne porta tuttora avanti lo spirito, il metodo (tra cui i quattro binari: attività festiva, quotidiana, attività ricreative e mensili) e la devozione mariana.

“Niente al mondo si fa senza la Madonna” diceva Arnaldo Canepa. “È da Lei che ci vengono tutte le grazie. Questo è tanto più vero per il Centro Oratori Romani, che riconosce nella Madonna la propria fondatrice; è tanto più vero per i catechisti del C.O.R. che sono a Lei consacrati e la riconoscono come padrona”.

Ancora oggi il COR si pone come finalità religiose e sociali la promozione di un servizio di accoglienza tra i ragazzi nelle parrocchie di Roma attraverso uno stile di animazione gioiosa del Vangelo, finalizzato alla integrazione, nella quotidianità, tra fede e vita.

A servizio delle parrocchie, l’associazione offre sostegno nella formazione dei catechisti e degli animatori, nell’organizzazione dell’oratorio feriale e festivo, nel suggerimento di programmi e metodi, nella sperimentazione di iniziative educative, nella promozione della cooperazione e solidarietà tra oratori.