giovedì , 23 novembre 2017
Mons. Enrico Feroci, direttore della Caritas di Roma

Caritas: “In Quaresima riscoprire la fede al servizio dei poveri”

«Il messaggio di papa Francesco per la Quaresima è un invito a non lasciarci appesantire il cuore dal senso di impotenza di fronte alle ingiustizie e ai dolori. “Rinfrancate i vostri cuori!” è la sollecitazione che ci richiama alla consapevolezza che Dio non è indifferente al mondo, ma lo ama fino a dare il suo Figlio per la salvezza di ogni uomo».

Così monsignor Enrico Feroci, direttore della Caritas di Roma, introduce il programma che l’organismo diocesano ha predisposto per aiutare le comunità parrocchiali a vivere la Quaresima. Una serie di proposte esperienziali e formative affinché «la consapevolezza della fede a cui ci richiama papa Francesco sia l’antidoto contro ogni paura di essere soli dinanzi ai mali della società e del mondo, ricordandoci che Dio non rimane mai indifferente né alla storia dell’umanità, né alla nostra storia personale».

“Testimoni di speranza nei luoghi dell’esclusione” è il titolo del sussidio predisposto dalla Caritas e in distribuzione gratuita. In esso, per ogni domenica del tempo liturgico, sono proposti temi e intenzioni di preghiera, meditazioni e iniziative per coinvolgere le comunità alla carità.

«Il percorso quaresimale – ricorda il direttore della Caritas – è prezioso perché ci aiuta a riscoprire profondamente la consapevolezza dell’amore di Dio ricevuto, la coscienza della nostra vocazione, donandoci la grazia di testimoniare la nostra fede a tutti coloro che incontriamo come esperienza di gioia e di condivisione». Per il sacerdote, «la dimensione del servizio ai poveri è elemento costitutivo del cammino quaresimale per diventare partecipi del mistero della morte e resurrezione di Cristo. Dio ci salva in Cristo, liberandoci dalla nostra condizione di uomini peccatori ed educandoci a vivere da “figli di Dio”, che amano fino a dare la vita, con Cristo e come Cristo, per i fratelli».

Oltre al sussidio, la Caritas propone un incontro di formazione in ognuno dei settori pastorali, aperti a tutti gli animatori delle comunità parrocchiali oltre che agli operatori della carità.

Queste iniziative, che vedranno l’intervento dei vescovi ausiliari dei Settori, si svolgeranno tutte alle ore 18: il 23 febbraio alla parrocchia di Santa Maria Regina degli Apostoli alla Montagnola per le prefetture XXII-XXIII-XXIV-XXV del Settore Sud; il 24 febbraio alla parrocchia San Romano per il Settore Nord, alla parrocchia Santa Croce in Gerusalemme per il Settore Centro, alla parrocchia Dio Padre Misericordioso per il Settore Est, alla parrocchia di Santa Monica per le rimanenti prefetture del Settore Sud; concluderà, il 19 marzo, il Settore Ovest nella parrocchia di Santa Lucia.

Domenica 22 marzo è in programma la Giornata della Carità e in tutte le chiese di Roma ci sarà la colletta per sostenere le iniziative di carità promosse dalla Caritas. « Opere pedagogiche – le definisce monsignor Feroci – attraverso le quali la testimonianza della carità costituisce il grande segno che induce a credere al Vangelo».

Check Also

vicariato vicario

Libanori e Ricciardi nuovi vescovi ausiliari di Roma

I nuovi vescovi ausiliari, le nomine del Papa Papa Francesco ha nominato vescovi ausiliari della diocesi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X