Caritas di Roma: presentazione programma pastorale e rapporto povertà

1

Caritas di Roma, la presentazione del programma pastorale

Sabato 11 novembre, alle ore 9.30, presso l’Aula Magna dell’Università Lateranense è in programma l’assemblea di inizio anno della Caritas di Roma con la presentazione del programma pastorale 2017-18 “Non lasciamoli soli”. Nel corso dell’incontro verrà presentato il Rapporto “La povertà a Roma: un punto di vista”.

Ad aprire l’assemblea l’intervento dell’arcivescovo Angelo De Donatis, vicario del Papa per la Diocesi di Roma. “Si tratta di un incontro –aveva spiegato nelle scorse settimane De Donatis – a cui sono invitati i parroci, gli animatori e tutti coloro che, nell’ambito degli istituti religiosi e delle organizzazioni ecclesiali, sono impegnati nelle opere di carità”.

A seguire prenderanno la parola padre Paolo Benanti, dell’Università Gregoriana, e Giancarlo Cursi, dell’Università Salesiana.

Successivamente Monsignor Enrico Feroci, direttore della Caritas di Roma, e agli operatori presenteranno il Programma pastorale, l’Annuario e il Rapporto sulla povertà.

Rapporto 2017 sulle politiche contro la povertà in Italia

caritas povertà - Caritas di Roma: presentazione programma pastorale e rapporto povertàE a proposito, in vista della discussione della legge di bilancio e dell’introduzione, il prossimo dicembre, del Reddito d’inclusione (Rei), è on line la quarta edizione del Rapporto 2017 sulle politiche contro la povertà in Italia dal titolo “Per uscire tutti dalla crisi. Reddito di inclusione: la sfida dell’attuazione”.

“Caritas ritiene, sapendo di non essere la sola, che non possa esserci vero sviluppo senza inclusione e coesione sociale, dunque, senza giustizia e solidarietà”. È quanto  don Francesco Soddu, direttore della Caritas italiana, ha dichiarato nella premessa che apre il Rapporto.

Qualunque crescita – scrive ancora don Soddu – va accompagnata e sostenuta con politiche sociali reali, efficaci, lungimiranti, che attivino la comunità, rifiutino l’assistenzialismo, contrastino la povertà, governino gli squilibri del mercato del lavoro e del rapporto tra domanda e offerta di servizi”. In questo contesto, quindi, diventa fondamentale che “l’incremento progressivo delle risorse, il carattere universalistico dell’intervento e lo sviluppo dei servizi alla persona sul territorio procedano ora di pari passo”.

Il 4° Rapporto sulle politiche contro la povertà si collega al Rapporto sulla povertà e l’esclusione sociale dal titolo “Futuro anteriore”, che sarà presentato il 17 novembre, due giorni prima della prima Giornata mondiale dei poveri.

 

.